Merkel: “Coalizione con Verdi e Fdp”

MMMMMMMMMMMmerkel_25092017_Afp - www-adnkronos-com - 350X200

Merkel: “Coalizione con Verdi e Fdp”

La Germania ha bisogno di un governo “stabile e duraturo”. Lo ha dichiarato in conferenza stampa Angela Merkel annunciando la coalizione con Verdi e Fdp. Una coalizione sulla quale si è detta “molto ottimista”: “Ci sono dei colloqui in corso, non faccio anticipazioni, ma avranno successo. La nostra principale responsabilità è garantire un governo stabile”.

I Cristiano democratici hanno perso un milione di voti a favore del partito di destra Afd, ha sottolineato Merkel che si è detta intenzionata a riconquistare quei voti “attraverso una buona politica”. “Tutto ciò che preoccupa i cittadini tedeschi merita la nostra attenzione – ha aggiunto riguardo ai motivi del calo di consensi del suo partito – Prendiamo atto del malcontento”.

Poi ha parlato del futuro governo di coalizione: “Perseguiremo una politica europeista. L’Europa sarà tema centrale dei colloqui” tra i futuri partner di governo.

Quanto all’immigrazione, “non torno indietro sulle decisioni prese nel 2015″ ha scandito la cancelliera – La nostra politica sull’immigrazione deve essere ottimizzata e questo sarà compito del nuovo governo”.

Merkel ha confermato che resterà in carica per i 4 anni dell’intero mandato e – rispondendo a una domanda in conferenza stampa – ha escluso nuove elezioni nonostante la battuta d’arresto del suo partito, incassata nelle elezioni di ieri: “Abbiamo un chiaro mandato per formare un governo. Chiunque speculi su nuove elezioni dimostra disprezzo per il voto degli elettori”.

“Sono davvero grata a coloro che in questa parte del Paese mi sono rimasti fedeli. Non abbiamo dimenticato questa regione” ha detto ancora, parlando dei Laender orientali della Germania.

Quanto ai problemi internazionali che il Paese si trova ad affrontare, Merkel ha affermato: “Il nostro obiettivo è un euro stabile, la sicurezza ai confini europei, la partnership con l’Africa. Questa stabilità darà anche sicurezza ai territori della parte orientale”.

dal sito www.adnkronos.com