Uber, rubati i dati 57milioni di utenti

01Uuber_us - www-adnkronos-com - 350X200

Uber, rubati i dati 57milioni di utenti

Furto con riscatto e Uber finisce nei guai. Uber è nei guai per avere taciuto sul furto delle identità di circa 57 milioni di persone. Ha pagato inoltre ai pirati della rete 100mila dollari al fine di non diffondere i dati riservati e tacere. Il crimine è avvenuto in Ottobre del 2016 e riguarda, nomi, e-mail, numeri di telefono di 50 milioni di clienti e dati personali di 7 milioni circa di autisti inclusi i numeri di patente di 600mila automobilisti americani.

Ndr

Immagine dal sito www.adnkronos.com