Presentazione del G8 de L’Aquila

di | 1 Lug 2009

dal sito www.governoitaliano.it della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Si è tenuta il 29 giugno scorso la Conferenza stampa del presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, per la presentazione del prossimo G8 de L’Aquila sulla nave MSC Fantasia ormeggiata al Molo Angioino del porto di Napoli.

     "Prima di tutto in una crisi si deve pensare alla gente" per questo il messaggio degli Stati al prossimo G8 de L’Aquila "sarà "people first". Queste le parole del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. L’appuntamento dei primi di luglio sarà storico sotto vari punti di vista, ha assicurato il premier, ricordando che in Abruzzo sarà rappresentato "più del 90% dell’economia mondiale".     

     Quanto alle prospettive della riunione aquilana, Berlusconi ha parlato chiaro: "Da questo G8 deve uscire fuori un’indicazione certa, ossia "che la crisi c’è stata, è stata globale e ha sfogato la sua massima forza": ora tocca ai cittadini. "Per loro – ha detto Berlusconi – il messaggio sarà "dovete avere fiducia". Solo avendo fiducia possiamo uscire presto e bene da questa crisi". Oggi non ci sono più le condizioni affinché la crisi continui – ha aggiunto – non mi stancherò mai di dire che il fattore preponderante che la scatena è la sfiducia".

     La presentazione dell’evento di luglio a Napoli è stata anche l’occasione per ricordare il lavoro effettuato proprio in città per fare fronte all’emergenza rifiuti: "Napoli – ha detto Berlusconi – è tornata a quel livello di civiltà che si merita". Da quando è stato varato il decreto rifiuti, ha ricordato il premier, sono stati arrestati 842 cittadini sorpresi a gettare immondizia in strada e di questi 561 sono stati rinviati a giudizio. "Noi abbiamo voluto che lo Stato tornasse a fare lo Stato" ma ora la responsabilità della raccolta rifiuti torna nelle mani "delle autorità locali". "Noi lo stiamo facendo al posto loro – ha aggiunto – ma prima o poi dovranno assumersi quelle responsabilità che, lo ripeto, sono di loro competenza".

La conferenza stampa