La Festa del lavoro dedicata al ruolo e al valore del lavoro nella costruzione dello Stato unitario

dal sito www.quirinale.it della Presidenza della Repubblica
La cerimonia per la Festa del lavoro con la consegna delle "Stelle al Merito del Lavoro" è stata, quest’anno, anticipata a sabato 30 aprile anche per consentire la partecipazione delle segreterie delle Confederazioni sindacali che hanno deciso di dedicare il Primo Maggio al 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Al Quirinale consegnati dal Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Maurizio Sacconi, e dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra, le "Stelle al merito del Lavoro" ai Maestri del Lavoro del Lazio: intervenuti in questa fase il Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, Benito Benedini, il Presidente dell’Associazione Nazionale Lavoratori Anziani d’Azienda, Riccardo Tucci, e il Presidente della Federazione dei Maestri del Lavoro d’Italia, Amilcare Brugni.

Quindi, alle ore 12,  la cerimonia con la partecipazione del Capo dello Stato, caratterizzata da un intervento di Giuliano Amato, Presidente del Comitato Nazionale dei Garanti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, dal titolo: "Fondata sul lavoro".

Nel corso della cerimonia letti da Paola Cortellesi alcuni brani di Giuseppe Garibaldi, Giuseppe Mazzini e Camillo Benso di Cavour dedicati al ruolo e al valore del lavoro nella costruzione dello Stato nazionale.

Il Presidente della Repubblica, prima della cerimonia al Quirinale, ha deposto, a Piazza Giulio Pastore, una corona di fiori al monumento dedicato ai caduti del lavoro.
 
Documento

Post Comment