Viaggi all’estero: prima di partire, assicuratevi

Opera di Irene Salvatori


dal sito www.esteri.it del Ministero degli Affari Esteri
 
Munirsi della Tessera europea assicurazione malattia (Team) per viaggi in paesi dell’Ue, o, per viaggi extra Ue, di un’assicurazione sanitaria con un adeguato massimale. Questa la raccomandazione che la Farnesina, in vista delle vacanze estive, rivolge a tutti i cittadini italiani in procinto di partire per l’estero.
Evitare brutte sorprese
Il ministero ricorda infatti che spesso le strutture private presentano costi molto elevati per ogni tipo di assistenza, cura o prestazione erogata. Per questo è consigliabile un’assicurazione che abbia anche un adeguato massimale tale da coprire non solo le spese di cure mediche e terapie effettuate presso strutture ospedaliere e sanitarie locali, ma anche l’eventuale trasferimento aereo in un altro paese o il rimpatrio del malato, nei casi più gravi anche per mezzo di aero-ambulanza.
Garanzia pagamenti solo per casi gravi e urgenti
Se infatti le nostre rappresentanze diplomatico-consolari non faranno mai mancare il proprio sostegno, dall’altro, ricorda il ministero degli Esteri, non possono sostenere ne’ garantire pagamenti diretti di carattere privato se non soltanto nei casi più gravi e urgenti. Per questo, aggiunge la Farnesina, anche in caso di viaggi turistici organizzati, si suggerisce di controllare attentamente il contenuto delle assicurazioni sanitarie comprese nei pacchetti di viaggio e, in assenza di garanzie adeguate, si consiglia di stipulare polizze assicurative sanitarie individuali.

 

Post Comment