Legalità: Giovedì in Campidoglio il “Premio Pio La Torre” per le buone pratiche amministrative

di | 1 Ott 2014


da Ufficio Stampa Roma Capitale

Comunicato Stampa 

"Finalisti i Comuni di Bologna e San Giuliano Milanese. È la prima edizione dedicata agli enti locali"

Giovedì 2 ottobre, alle ore 11,00, a Roma, presso la Sala Pietro da Cortona, Musei Capitolini, in Piazza del Campidoglio, si terrà la cerimonia di consegna della prima edizione del “Premio Pio La Torre – Per le buone pratiche amministrative”, promossa da Avviso Pubblico e Libera, e dedicata agli Enti locali. Il Premio è stato istituito per ricordare la figura di Pio La Torre, sindacalista e politico, ucciso a Palermo il 30 aprile 1982 in un agguato mafioso insieme al suo collaboratore Rosario Di Salvo. Da quest’anno, Avviso Pubblico e Libera hanno previsto una sezione dedicata agli Enti locali e finalizzata a valorizzare quelle esperienze politico-amministrative che concretamente hanno avuto la capacità di contribuire a promuovere la diffusione della cultura della legalità democratica e della cittadinanza responsabile. Dopo i saluti introduttivi del Sindaco di Roma, Ignazio Marino, del Presidente di Avviso Pubblico, Roberto Montà e del Direttore di Libera, Enrico Fontana, sarà Franco La Torre, figlio di Pio, a consegnare il Premio. A seguire interverranno: Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale anticorruzione; Marianna Madia, Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione. A presiedere la consegna del premio, Paolo Masini, Assessore di Roma Capitale e Vice Presidente di Avviso Pubblico. Tra i vari enti che hanno segnalato le loro buone prassi sono stati selezionati come finalisti per l’attribuzione del Premio il Comune di Bologna e il Comune di San Giuliano Milanese.

Immagine dal sito www.avvisopubblico.it