Strage di Parigi : poteva capitare a tutte le redazioni del mondo


Elaborazione Immagine di Carla Morselli 

Il settimanale satirico francese “Charlie Hebdo” con redazione sul boulevard Richard Lenoir nel pieno centro di Parigi , ha subito un attacco terroristico con 12 morti e una ventina di feriti.
Queste vittime sono le nostre !
Il giornale satirico è più volte finito nel mirino degli integralisti islamici, questa volta non ha avuto scampo.
Una carneficina che difficilmente il mondo dimenticherà, soprattutto i parigini.
Secondo gli islamici i giornalisti del settimanale avevano irriso la figura del Profeta Maometto. Durante l’attentato i terroristi hanno urlato: ”vendicheremo il Profeta “.
Un atto terroristico infamante che offende la libertà, in sé come concetto, ma soprattutto la libertà di stampa .
La logica del dialogo deve sempre e comunque prevalere sull’odio e su ogni forma di violenza fisica e morale , colpire il terrorismo e tutti coloro che insegnano ad essere violenti nel loro integralismo.
Parola e prassi : tolleranza !

                                                                           (FP)
 
 

Post Comment