A Cinquant’anni dalla sua scomparsa Ligabue torna a Gualtieri

La rassegna, che si apre proprio nei giorni in cui cade il cinquantesimo anniversario della morte di Ligabue, proporrà oltre 100 opere, alcune mai presentate prima, tra cui 80 dipinti, 15 disegni, 10 incisioni e altrettante sculture in bronzo e terracotta,.
I dipinti esposti, molti ritenuti massimi capolavori dell’artista, saranno suddivisi nei tre periodi nei quali si è soliti ripartire l’opera di Ligabue (1928-1939; 1939-1952; 1952-1962) e copriranno tutti i motivi della sua pittura: animali domestici e feroci, paesaggi svizzeri e padani, interni, ritratti, autoritratti.
Quest’importante appuntamento costituirà un punto fermo da cui partire per una corretta valutazione critica e storica del lavoro di Ligabue, in grado di sottolineare il grande valore di Ligabue nell’ambito dell’arte italiana ed europea, al di là della fuorviante definizione di "naïf" che l’ha troppo a lungo accompagnato e ne ha mortificato la comprensione.


Gualtieri, Palazzo Bentivoglio
dal 31 Maggio 2015 al 08 Novembre 2015

 

Post Comment