Il PAPA: «MARINO NON E’ STATO INVITATO NE DA ME NE DAGLI ORGANIZZATORI»

Il PAPA: «MARINO NON E’ STATO INVITATO NE DA ME NE DAGLI ORGANIZZATORI»
Francesco sul volo di ritorno a Roma: «È venuto spontaneamente». La replica del Campidoglio: «Il sindaco non ha mai parlato di invito del Pontefice»
Sul volo di ritorno per Roma il Papa ha smentito il primo cittadino della Capitale. Un caso probabilmente senza precedenti. «Io non ho invitato il sindaco Marino, chiaro? Ho chiesto agli organizzatori e neanche loro lo hanno invitato».
«È venuto spontaneamente»
Francesco ha risposto così a una domanda dei giornalisti a proposito della partecipazione di Ignazio Marino all’Incontro mondiale delle famiglie a Filadelfia: il sindaco aveva sostenuto di esserci andato su invito del Pontefice. «Lui si professa cattolico – ha aggiunto Bergoglio -: è venuto spontaneamente».Sul volo di ritorno per Roma il Papa ha smentito il primo cittadino della Capitale. Un caso probabilmente senza precedenti. «Io non ho invitato il sindaco Marino, chiaro? Ho chiesto agli organizzatori e neanche loro lo hanno invitato».
«È venuto spontaneamente»
Francesco ha risposto così a una domanda dei giornalisti a proposito della partecipazione di Ignazio Marino all’Incontro mondiale delle famiglie a Filadelfia: il sindaco aveva sostenuto di esserci andato su invito del Pontefice. «Lui si professa cattolico – ha aggiunto Bergoglio -: è venuto spontaneamente»…..
dal sito roma.corriere.it
* * * * * * * * * * * *

UNDICI MILIONI DI AUTO COINVOLTE NELLO SCANDOLO DEI MOTORI DIESEL
Il gruppo automobilistico tedesco ha deciso di accantonare 6,5miliardi di euro per fronteggiare le probabili spese supplementari che deriveranno da questa vicenda.
Intanto il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Italiano ha avviato una indagine in relazione al caso Volkswagen. Il Ministero chiederà se le anomalie riscontrate in territorio americano possano riguardare anche i veicoli omologati e commercializzati sul territorio della UE. Secondo il Ministro delle Finanze Francese Michel Sapin ha detto che è necessario avviare una indagine anche a livello europeo, anzi è necessario condurre controlli simili anche per le altre case automobilistiche europee per dare tranquillità a tutti i cittadini. Intanto la Commissione UE ha annunciato che ha deciso di convocare una riunione a breve delle Autorità nazionali responsabili della vigilanza sui gas di scarico dei veicoli.
La UE sta studiando di introdurre altri test per la verifica delle emissioni degli scarichi delle autovetture. Il dipartimento di giustizia degli USA ha avviato una indagine penale sulle accuse mosse a Volkswagen dall’EPA l’Agenzia Federale Americana per la Protezione Ambientale.
                                                                          (Ndr)
Immagine dal sito www.corriere.it
* * * * * * * * * * * *
LA GRECIA RIDA’ LA FIDUCIA AL PARTITO DI ALEXIS TSIPRAS. OGGI l’INCARICO, DOMANI GIURERA’ l’ESECUTIVO
L’Europa dopo questa vittoria di Tsipras invita la Grecia ad andare avanti con le riforme. Il partito di Tsipras si è aggiudicato la vittoria e tornerà a guidare per la seconda volta il paese greco. Il nuovo esecutivo sarà formato con il partito di destra di Anel come è avvenuto nel primo mandato.I due partiti insieme hanno una maggioranza di 155 seggi su 300 del Parlamento greco. Alle elezioni Tsipras ha ottenuto poco piùdi 35% e 145 seggi, un punto in meno e anche 5 seggi di meno rispetto al voto di gennaio ma con i 10 seggi di Anel la maggioranza è assicurata. Alba Dorata si conferma terzo partito e guadagna consensi. Il primo partito nelle elezioni di ieri è stato il partito dell’astensionismo con il 45% degli elettori rimasti a casa, otto punti in più rispetto alle elezioni di gennaio. Non sono invece entrati nel Parlamento i dissidenti di Syriza guidati dall’ex ministro delle finanze Varoufakis.
                                                                          (Ndr)
Immagine dal sito www.repubblica.it

* * * * * * * * * * * *
A CUBA NEL SEGNO DELLA RICONCILIAZIONE
Papa Francesco è arrivato a Cuba. L’aereo papale è atterrato puntuale, alle 16 locali, all’aeroporto internazionale José Marti dell’Avana. Clima festoso e accoglienza cordiale. Il Papa è stato accolto dal presidente cubano Raul Castro e dal cardinale Jaime Ortega, arcivescovo della capitale cubana.
Questo viaggio avviene a 80 anni dallo stabilimento delle relazioni diplomatiche tra la Repubblica di Cuba e la Santa Sede. E anche nel centenario della proclamazione della Vergine della Carità del Cobre come patrona di Cuba da parte di Benedetto XV. Ma soprattutto avviene in un momento davvero storico per l’isola, ovvero la ripresa delle relazioni con i vicini Stati Uniti e la fine dell’embargo, “el bloqueo”, proclamato nel 1962 dal presidente Kennedy. Un blocco che la Chiesa ha da tempo chiesto di togliere, in quanto ha finito con il colpire i più poveri. Ora però, dopo la riapertura delle ambasciate, si attende il voto, non proprio scontato, del Congresso americano per togliere definitivamente le sanzioni economiche…
dal sito www.avvenire.it
* * * * * * * * * * * *

E ZINGARETTI ASSUME…
PUBBLICHIAMO LA LETTERA DENUNCIA DEI SINDACATI

* * * * * * * * * * * *
REGIONE, MAFIA CAPITALE: CORRADO (M5S LAZIO): INCHIESTA SU APPALTI COTRAL GETTA NUOVE OMBRE SU REGIONE

Valentina Corrado, capogruppo del M5S, dichiara:
“Dagli atti dell’inchiesta di Mafia Capitale continuano ad emergere dettagli dell’ intromissione della politica al soldo del Mondo di Mezzo. L’articolo pubblicato oggi dal Messaggero non si basa sul verbale dell’interrogatorio di un arrestato, che potrebbe essere interessato a sviare le indagini, ma sulla denuncia di un consigliere di amministrazione di Cotral a seguito di presunte intimidazioni da parte anche di consiglieri regionali. I fatti riportati nell’articolo, qualora confermati, sarebbero gravissimi quindi ci attendiamo chiarimenti da parte dei due presidenti di commissione che, nell’attesa, dovrebbero lasciare i propri incarichi. Zingaretti dovrebbe dimettersi, non solo perché Lena e Ciarla sono colleghi di partito, ma perché anche in questo caso emergerebbe il ruolo del suo fiduciario Venafro, ennesimo segno dell’influenza del suo capo di gabinetto nella gestione degli appalti. Non bisogna aspettare il processo per accorgersi che i cittadini laziali, nonostante un appalto milionario, viaggiano a bordo di mezzi sporchi e insicuri, tra ritardi, cancellazioni e avarie né che la Giunta in questi due anni non ha fatto nulla oltre promettere nuovi poltronifici e cambiare membri dei CDA, in una partita a scacchi da cui la legalità e il rispetto del bene pubblico, se continuiamo così, non possono che uscire sconfitti.”
Immagine dal sito www.repubblica.it
da Gruppo Consiliare M5S Regione Lazio
* * * * * * * * * * * *
ACLI A POZZALLO PER LA MARCIA DELLE DONNE E DEGLI UOMINI SCALZI
da Ufficio Stampa Acli
* * * * * * * * * * * *
UIL, NEL LAZIO AUMENTANO AZIENDE IRREGOLARI E LAVORATORI IN NERO
Aumentano le aziende irregolari nel Lazio. Nel 2014 l’Ispettorato del Ministero del Lavoro ha riscontrato irregolarità in 5.426 aziende, circa la metà di quelle ispezionate. Contro 5.156 nel 2013 e 5.298 nel 2012. Le irregolarità vanno dal mancato rispetto dell’orario di lavoro e dei riposi, alla mancanza di permessi, alla mancata comunicazione di inizio e fine rapporto, al mancato rispetto delle norme sulla sicurezza e, soprattutto, all’impiego di personale “in nero”, che rappresenta il 58,9% di queste irregolarità. Questi alcuni dati elaborati dalla Uil di Roma e del Lazio, in collaborazione con l’Eures, sulla base dei risultati prodotti dall’ispettorato del Lavoro.
L’analisi dinamica evidenzia come a cominciare dal 2012 sia fortemente diminuito il numero di lavoratori irregolari scoperti (passato da 11.672 unità nel 2012 a 4.567 nel 2014), mentre più stabile risulta il numero dei lavoratori in nero, pari a 2.689 nel 2014 (erano 2.780 nel 2013 e 3.286 nel 2012): conseguentemente il numero di lavoratori in nero ogni 100 posizioni lavorative irregolari passa da 28,2 nel 2012 a 58,9 nel 2014.
“A ben guardare però si nota come il calo sia solo apparente -commenta il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Alberto Civica- dovuto soprattutto alla diminuzione delle ispezioni e anche alle dimensioni medio- piccole delle aziende verificate. Preoccupa tra l’altro che, nonostante il calo apparente degli irregolari, sia rimasto inalterato il numero dei lavoratori in nero. Ciò ci porta a ipotizzare con tutta probabilità un serio incremento, soprattutto in alcuni settori, come terziario e edilizia”…
dal sito www.adnkronos.com
* * * * * * * * * * * *
APPELLO DI JUNCKER ALL’EUROPA ‘ACCOGLIAMO CHI FUGGE DA GUERRA’
Il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, ha chiesto all’Europa di accogliere chi fugge da guerra e poverta’, tanto piu’ se alle sue spalle c’e’ l’Isis, con un meccanismo vincolante e permanente di quote che assorba il flusso; ma ha promesso anche di rivedere le politiche di asilo, rafforzando Frontex per il controllo delle frontiere e delle coste (anche se non sara’ abolito Schengen) e rimandare indietro chi non avra’ i requisiti.
“L’Ue non versa in buone condizioni: manca l’Europa e manca l’unione a questa Unione europea”, ha detto in apertura del suo primo discorso sullo Stato dell’Unione, chiedendo un’azione “audace e concertata” da parte dell’Ue e di tutte le sue istituzioni. “I numeri sono incredibili, secondo alcuni spaventosi”, ha proseguito, ma “non e’ il momento di avere paura, e’ il momento dell’umanita'”.
Quasi in contemporanea, a Berlino, il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ufficializzava dinanzi al Bundestag la sua disponibilita’ a rispondere con responsabilita’ alla “sfida umanitaria”, un’accoglienza sostenuta dalla forza economica del Paese e senza allontanarsi dalla linea di consolidamento finanziario. Il cancelliere vede “piu’ opportunita’ che rischi” nell’enorme afflusso di profughi ma ha chiesto alla Germania, imparando dagli errori del passato, di attrezzarsi per un’integrazione il piu’ rapida possibile: molti di loro diverranno cittadini tedeschi, i profughi dunque dovranno rispettare le regole, imparare il tedesco e troveranno lavoro…
                           dal sito www.agi.it
* * * * * * * * * * * *
RIVOLUZIONE BERGOGLIO: “NULLITA’ DI MATRIMONIO SIA VELOCE E GRATUITA”
Il processo canonico per le cause di dichiarazione di nullità delle nozze era rimasto “identico per tre secoli”, dai tempi della riforma di Benedetto XIV, Papa Lambertini
Partita la riforma del processo canonico di nullità del matrimonio, che vede tra le maggiori novità la gratuità e la brevità dell’iter. “La gratuità delle procedure”, secondo il Pontefice, dovrà infatti essere assicurata “per quanto possibile”. Inoltre per i casi in cui la non validità del matrimonio sia “sostenuta da argomenti evidenti”, il Papa ha introdotto un nuovo iter processuale più breve.
Il Papa ha confermato che “le cause di nullità vengano trattate per via giudiziale, e non amministrativa, non perche’ lo imponga la natura della cosa” ma per “tutelare in massimo grado la verita’ del sacro vincolo”, cosa assicurata dalle “garanzie dell’ordine giudiziario”.
Rivoluzione Bergoglio – Il processo canonico per le cause di dichiarazione di nullità matrimoniale era rimasto “identico per tre secoli”, dai tempi della riforma di Benedetto XIV, Papa Lambertini. Lo ha detto mons. Pio Vito Pinto, Decano della Rota Romana.
Era stato Benedetto XIV a introdurre la sentenza doppia conforme, che viene ora superata con la riforma di Papa Francesco. Un’altra riforma c’era stata con Pio X e poi una riforma del codice canonico nel 1983, ma anche in questi casi “era stato lasciato il processo come Lambertini lo aveva creato”…..
dal sito www.tgcom24.mediaset.it
* * * * * * * * * * * *

REGIONE, ASL: PORRELLO (M5S LAZIO): ACCORPAMENTO SENZA COINVOLGIMENTO CONSIGLIO ENNESIMO COLPO DI MANO

Devid Porrello, consigliere del M5S Lazio, dichiara:
“Il decreto di modifica dei programmi operativi già firmato da Zingaretti che prevede l’accorpamento delle ASL è l’ennesimo atto di maquillage di questa Giunta che davanti al fallimento delle proprie promesse elettorali prova a rincorrere con fini propagandistici quelle che dovrebbero essere le buone pratiche di qualsiasi amministrazione. Zingaretti invece di firmare un decreto doveva confrontarsi con il consiglio, ancora bloccato dopo la fuga agostana della maggioranza dovuta alle rivelazioni di Buzzi, la sede dove queste scelte andrebbero discusse invece di essere affidate alle note stampa. Sappiamo ormai che questa è una legislatura di cartapesta con la data di scadenza già impressa dalle numerose indagini che la coinvolgono ma non può rimetterci la qualità dei servizi sanitari offerti ai cittadini che pagano più tasse d’Italia. Zingaretti non è nuovo a questi colpi di mano senza coinvolgimento del consiglio, infatti mesi fa per decreto aveva declassato il S. Filippo Neri da Azienda Ospedaliera a Ospedale territoriale di competenza della RME senza coinvolgerci ma la stessa sorte non deve colpire il delicato tema dell’accorpamento delle ASL su cui vorremmo essere coinvolti e su cui abbiamo redatto una proposta di legge che depositeremo nei prossimi giorni. Il risparmio vero si avrebbe riformando il sistema degli appalti e della fornitura dei servizi non sanitari ma su questo Zingaretti non sembra deciso a fare nulla più che annunci, con risultati devastanti come quelli che si stanno verificando con il nuovo bando CUP.”
Immagine dal sito www.iltempo.it
da Gruppo Consiliare M5S Regione Lazio
* * * * * * * * * * * *
LE MAFIE NEL LAZIO: «IDEALE PER LA LATITANZA». LA MAPPA DELLE COSCHE
La Capitale, rifugio ideale per i clan e territorio di riciclo di proventi illeciti
Non si allenta la morsa della criminalità organizzata a Roma e nel Lazio. Le infiltrazioni con il mondo politico e amministrativo, denunciate dall’inchiesta Mafia Capitale, non sono le uniche: le cosche continuano a fare affari non solo a Roma, ma in tutte le province del territorio e in particolare sul litorale. Non solo: la Regione viene considerata come un luogo idoneo per trascorrere periodi di latitanza. A denunciarlo è la relazione sull’attività svolta e sui risultati conseguiti dalla Direzione investigativa antimafia, relativi al secondo semestre del 2014. «A Roma e nel Lazio oltre alla malavita autoctona, riconducibile a gruppi criminali locali, si aggiungono anche quelle dal sud d’Italia. Occupa un suo spazio di manovra anche quella di matrice etnica, sempre più diffusa in conseguenza dei consistenti flussi migratori dall’Europa orientale e da altri continenti», si legge in una delle 296 pagine del rapporto presentato dal ministro dell’Interno Angelino Alfano
                      dal sito roma.corriere.it
                            * * * * * * * * * * * *
REGIONE, MAFIA CAPITALE: CORRADO (M5S LAZIO): DOPO RINVIO A GIUDIZIO VENAFRO STOP A APPALTI
Valentina Corrado, capogruppo del M5S Lazio, dichiara:
“La chiusura delle indagini sull’appalto RECUP ed il rinvio a giudizio di Venafro, fiduciario di Zingaretti dai tempi della provincia, dovrebbero mettere la parola fine a questa legislatura regionale, se solo la maggioranza e il presidente avessero abbastanza decenza da capire da soli che così non si può più andare avanti. Il verbale dell’interrogatorio a Monge, presidente della coop Il. Solco, riportato oggi da alcuni organi di informazione conferma quanto affermiamo dallo scoppio dell’indagine. Monge parla di accordi e di ‘cordate’ per vincere gli appalti più sostanziosi, spinti da Gramazio, in carcere con accusa di 416bis, e da Venafro, rinviato a giudizio per turbativa d’asta. E’ evidente a tutti, meno a Zingaretti e alla sua maggioranza impaurita dalla perdita di poltrone, che non è più possibile procedere con bandi e appalti finchè non si farà chiarezza sulle relazioni tra Mafia Capitale e la Regione Lazio, una chiarezza che fa paura alla maggioranza e alla giunta che preferisce venire in aula a ripetere le proprie buone intenzioni, smentite sempre da nuovi fatti di cronaca giudiziaria. “
Immagine dal sito www.ilmessaggero.it
da Gruppo Consiliare M5S Regione Lazio
* * * * * * * * * * * *
MAFIE, SANTORI: “PD GOVERNA TUTTO, BASTA BUFFONATE SULLA MAFIA”
Marino, Zingaretti e Orfini convinti che sarà questa buffonata della manifestazione a mettere la parola fine alla mafia a Roma

“Il Pd governa dappertutto, ma a quanto pare Marino, Zingaretti e Orfini sono sempre più convinti che sarà questa buffonata della manifestazione a mettere la parola fine alla mafia a Roma. Non si scomodino quindi Renzi, Alfano e Gabrielli nel portare a termine azione concrete per la lotta alla criminalità, basta scendere in piazza e tutto si risolve. Non ci saranno più funerali, elicotteri floreali, mondi di mezzo, corruzione, appalti truccati, droga nelle strade: dal 4 settembre 2015, Roma sarà la città dell’onestà. E tutto questo grazie al Partito Democratico e alla sua manifestazione”, così in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio.
Immagine dal sito www.huffingtonpost.it
                dal sito www.fabriziosantori.com
* * * * * * * * * * * *
MAFIA CAPITALE, CORRADO: DOPO DESOLANTE SPETTACOLO IN AULA, MAGGIORANZA DIRAMA NOTE

Valentina Corrado, capogruppo del M5S Lazio, dichiara:
“Dopo il desolante spettacolo offerto oggi in aula da Zingaretti e dal capogruppo del PD pensavo che la maggioranza si sarebbe astenuta da diffondere note stampa, visto che molti di quelli che hanno affidato alle agenzie il proprio pensiero oggi si sono esentati dal dibattito in aula, forse perchè impauriti dal confronto e dalle solide argomentazioni mosse contro l’operato del presidente. Valentini ha definito ‘generosa’ la presenza di Zingaretti, convocato d’urgenza in consiglio non, come al solito, per obbligare la maggioranza ad essere presente e votare i provvedimenti cari alla giunta ma per rispondere alle domande scaturite dai due servizi del tg La7.
Risposte non ce ne sono state, anzi, l’aula è stata usata da Zingaretti come palcoscenico per l’ennesima replica della sua propaganda, a ogni atto meno convincente e con un coro sempre meno partecipe delle vicende di una legislatura che il buon senso avrebbe giá chiuso mesi fa.
Zingaretti risponde alle accuse con la propaganda#Zingaretti, ancora una volta, schiva domande e ad accuse con la solita propaganda a ogni atto meno convincente e con un coro sempre meno partecipe delle vicende di una legislatura che il buon senso avrebbe giá chiuso mesi fa…
dal sito www.lazio5stelle.it
* * * * * * * * * * * *
CONVOCATA A BRUXELLES UNA RIUNIONE SUL NUOVO DIRITTO D’ASILO EUROPEO PER IL 14 SETTEMBRE
Mentre è convocata da parte di Bruxelles una riunione per il 14 settembre in Italia si stanno cercando 20 mila alloggi. Lo scopo di questa riunione è cercare rapidamente regole comuni europee sulla richiesta d’asilo sapendo che solidarietà e responsabilità sono considerati principi fondamentali e indissolubili per creare un sistema dignitoso d’asilo europeo. A parlare per conto della Ue è il vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans. Intanto è chiara la posizione dell’Onu dove afferma che è necessario proteggere i rifugiati che arrivano in Europa e nel contempo serve una risposta comune del continente alla crisi attuale. La Ue ha bacchettato nei giorni scorsi la Gran Bretagna per aver annunciato restrizioni in ingresso per chi non ha un lavoro anche se proviene da un paese Ue. La cancelliera tedesca ha invitato i paesi tutti dell’unione a partecipare ed essere presente il 14 a Bruxelles per risolvere attraverso una nuova legge sull’immigrazione il grave problema in atto e condividere la responsabilità sui richiedenti asilo europeo. Su questi basi l’Italia essendo massacrata dai continui arrivi degli immigrati ha cavalcato il problema dando immediata adesione alla riunione del 14 settembre.
                                                                            Ndr
Immagine dal sito www.repubblica.it
* * * * * * * * * * * *
IN VIGORE DAL 12 SETTEMBRE 2015 LA LEGGE SULL’AUTISMO
Tra le novità più assistenza al paziente per l’intero ciclo di vita, sostegno maggiore al nucleo familiare e strutture specializzate nella trattazione della patologia. Le disposizioni sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale numero 134 (serie generale n.199 del 28 agosto 2015). L’obiettivo cardine secondo la legge è quello di incentivare e sostenere progetti duraturi nel tempo sia sul percorso terapeutico con prestazioni sanitarie gratuite sia su quello formativo con progetti che accompagnano il soggetto autistico dall’età puerile fino all’età adulta. A tutto ciò seguiranno specializzazioni rivolte alle equipe che si dovranno occupare dei soggetti in questioni.
                                                                                     Ndr
Immagine dal sito www.italiaoggi.it
                               * * * * * * * * * * * *
LONDRA, LOTTA AGLI EMIGRANTI. ENTRA SOLO CHI HA UN CONTRATTO DI LAVORO
Stop agli europei, compresi agli italiani che arrivano nel territorio inglese senza un lavoro. Stop anche per i cittadini “continentali” per sfruttare il ”welfare” fatto di assegni di disoccupazione, sanità gratuita e aiuti alle famiglie. Il governo britannico auspica di fatto restrizioni e il desiderio è quello di ritornare alle origini, rima di quegli accordi di Schengen che il ministro dell’Interno May indica come la causa scatenante della crisi odierna.
                                                                                     Ndr
Immagine dal sito www.lastampa.it
* * * * * * * * * * * *
SANTORI: DISASTRO ZINGARETTI REGIONE LAZIO RISCHIABANCAROTTA
“Nota del consigliere regionale del Lazio in merito al rapporto di Confartigianato”
“Dopo il primato sul livello generale di imposizione fiscale a tal punto da fare dei laziali i cittadini più tartassati d’Italia, con 32 milioni di perdite, Nicola Zingaretti, il signore delle tasse e dello spreco, vince anche la maglia nera dello sfascio degli organismi a totale partecipazione pubblica e ora si rischia la bancarotta” lo dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio in merito al rapporto di Confartigianato.
“Immaginava tagli alle poltrone e rivoluzioni radicali ma ora si trova ad essere bacchettato da tutto il mondo economico e sociale. A quasi 30 mesi dalla sua elezione è tempo di bilanci: Zingaretti ha esordito con un innalzamento dell’addizionale Irpef regionale, ha nominato oltre 35 dirigenti esterni per una spesa totale aggiuntiva che ammonta a oltre 30 milioni di euro, alla faccia della valorizzazione delle risorse interne. Si contorna di consulenti e collaboratori esterni deputati alle attività più disparate, mancava solo quello che si occupasse di torte e caramelle…
 * * * * * * * * * * * *
FRANCIA, SINDROME DA ONDE ELETTROMAGNETICHE, RICONOSCIUTA DAL TRIBUNALE. PER LA PRIMA VOLTA PENSIONE DI INVALIDITA’ AD UNA DONNA DI 39 ANNI.
A Tolosa, cittadina francese, il Tribunale per la prima volta ha riconosciuto una pensione di invalidità a causa di sindrome da onde elettromagnetiche. L’associazione Robin des Toits, Robin dei Tetti che si batte da tempo per il riconoscimento di tale sindrome ha sostenuto la donna in questa battaglia.Il tribunale ha riconosciuto un deficit funzionale dell’85% e quindi un contributo di 800 euro mensili per tre anni forse rinnovabili.
                                                                                     Ndr
Immagine dal sito www.corriere.it
* * * * * * * * * * * * 
CHI SOSTA CON IL TICKET SCADUTO NON DEVE PAGARE LA MULTA
Chi paga la tariffa base del parcheggio a pagamento e prolunga la sosta abusivamente oltre alla scadenza del tagliando non può essere multato però dovrà pagare solo la tariffa evasa maggiorata dalle spese. Lo ha stabilito il Ministero dei Trasporti evidenziando due precedenti pareri specifici (25783/2010 e 3615/2011).
Ndr
Immagine dal sito www.ilmessaggero.it
* * * * * * * * * * * *

AGENZIE DELLE ENTRATE CHIUDE DIVERSI UFFICI

Da settembre al via un piano biennale per la chiusura di uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate. Il piano per il momento è top secret ma è stato già annunciato da parte del Direttore Rossella Orlandi d’accordo con le rispettive sigle sindacali. L’obiettivo dei vertici del Fisco è quello di una drastica riduzione del canone passivo di locazione. Il piano sul territorio affianca il piano di restilyng a livello di direzioni regionali e provinciali
Ndr

Immagine dal sito www.ilgiorno.it

* * * * * * * * * * * *
ECCO LE PROFESSIONI MEGLIO PAGATE NELL’ANNO 2014
Quattro nuove professioni con uno stipendio a partire da 45 mila euro annui. Lo ha individuato l’Osservatore Michael Page, una delle maggiori società del mondo nella ricerca e selezione di personale qualificato. Si tratta di 1- E Commerce Manager,2-Food e Beverage Manager,3- Medical Advisor,4-Export Area Manager.
Ndr
Immagine dal sito www.panorama.it
* * * * * * * * * * * *
LEGALI, FUORI DA SOCIETA’ DI PERSONE
Per l’avvocato socio di una società di persone scatta l’incompatibilità con l’iscrizione all’albo e di conseguenza anche con la cassa di previdenza. La legge 247/2012 che sul punto è più possibilista non può considerarsi retroattiva. A stabilirlo è la Corte di Cassazione con la sentenza 17114/2015 depositato il 24 agosto 2015.
Ndr
Immagine dal sito www.ilgiornale.it
* * * * * * * * * * * *
LA RUSSIA RIVEDE AL RIBASSO LE PREVISIONI SUL PIL 2015. AL BANDO I DETERSIVI OCCIDENTALI
Il ministero dello Sviluppo economico russo ha rivisto le previsione sull’andamento del Pil 2015: da -2,8% a
-3,3%.Intanto su ordine di Rospotrebnadzor, l’ente di supervisione russo preposti al controllo dei diritti dei consumatori, i commercianti hanno iniziato a ritirare dalle vendite detersivi e prodotti per le pulizie importati da società straniere occidentali. L’ente federale ha confermato che una serie di detersivi e detergenti di famose società che esportano in Russia sono stati tolti dal mercato in quanto “non conformi alle norme in termini di sicurezza”.
Ndr
Immagine dal sito www.italiaoggi.it
* * * * * * * * * * * *
MORTA LADY CENERE, SIMBOLO DELL’11 SETTEMBRE, AVEVA 42 ANNI
E’ morta Marcy Borders, ribattezzata Lady Cenere. Si è spenta a causa di un tumore allo stomaco provocato, affermava,dalle polveri respirate quel fatidico giorno in cui i due Boing si schiantarono contro le torri gemelle di New York. Marcy Borders si trovava all’81 piano della Torre nord del World Trade Center. Si salvò buttandosi di corsa per le scale.
Ndr

Immagine dal sito www.corriere.it

* * * * * * * * * * * *

Post Comment