BANGUI (REPUBBLICA CENTRAFRICANA), PAPA FRANCESCO INCONTRA LA COMUNITA’ MUSULMANA

BANGUI (REPUBBLICA CENTRAFRICANA), PAPA FRANCESCO INCONTRA LA COMUNITA’ MUSULMANA

Senza titolo-1“ Siamo fratelli, chi crede in Dio è un uomo di pace” “ Nessuna violenza in nome di Dio” Sono le parole del pontefice all’inizio della visita nella moschea principale di Bangui, nel quartiere musulmano di Koundoukou nella Repubblica Centrafricana. “Tra cristiani e musulmani siamo fratelli, dobbiamo dunque considerarci come tali, comportarci come tali. Parole dette dal Papa. “ Chi dice di credere in Dio deve essere anche un uomo o una donna di pace. Cristiani, musulmani e membri delle religioni tradizionali hanno vissuto pacificamente insieme per molti anni. Dobbiamo rimanere uniti perché cessi ogni azione che da una parte e dall’altra sfigura il volto di Dio ed era in fondo lo scopo di difendere con ogni mezzo interessi particolari, a scapito del bene comune”. Il Papa all’arrivo in moschea di Koundoukou ha chiesto ai suoi ospiti di essere condotto davanti al mirhab , il punto di maggiore devozione all’interno della moschea.

(Ndr)

Immagine dal sito www.repubblica.it

Post Comment