Lazio – Santori: Giunta Zingaretti tenta di uscire da stallo

Saldi - 1461143 - 350X200 - www-ilmessaggero.it - 1461143_saldi - 350X200

Lazio – Santori: Giunta Zingaretti tenta di uscire da stallo

Il rimpasto non è un’operazione rose e fiori. E’ finita la “giunta più rosa d’Italia”.

“Altro che per inserire forze fresche, il rimpasto della giunta Zingaretti non è un’operazione rose e fiori, ma è stata una necessità per garantire la sopravvivenza e l’equilibrio di una componente politica che non riesce a dare risposte ai cittadini e ad un territorio sempre più in difficoltà. E’ chiaro che lo scenario odierno rappresentato dal Presidente della Regione è falso e cela l’ennesimo tentativo per mettere una pezza sui disastri di governo”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio.
“Il primo dato che emerge da questa operazione lacrime e sangue è che dopo le dimissioni dellex assessore Sonia Ricci, non esiste più la tanto decantata “giunta più rosa d’Italia” annunciata all’indomani dell’insediamento di Zingaretti. Noto anche che questa giunta continua a rifiutare di confrontarsi con il proprio programma di governo, considerando che la delega all’attuazione del programma viene per l’ennesima volta dimenticata tra la miriade di incarichi che Zingaretti ha conferito”.
“La verità, quella percepita dai cittadini, è che il Lazio sta soffrendo gravemente l’assenza di persone capaci di governare responsabilmente. Ad esempio anche oggi è saltato il consiglio sui trasporti per parlare delle beghe della giunta regionale. Sono tre anni che in regione non si parla di un tema così importante per il traffico, l’ambiente e i risparmi dei cittadini. E’ ora che la nuova giunta si assuma le proprie responsabilità, perché il trasporto pubblico è un diritto di tutti i cittadini ed un dovere di ogni amministrazione”.

Immagine dal sito www.ilmessaggero.it

da Fabrizio Santori Consigliere Regionale del Lazio