Regione Lazio, Vincenzi presidente Commisione bilancio: i 5 Stelle abbandonano i lavori per protesta

WCENTER 0WFFBIPHHE NOMEORIG IMGCCAFI - 05181531 FOTO WEBSERVER - img22058 - regione lazio primo consiglio - - FRANCESCO TOIATI

Regione Lazio, Vincenzi presidente Commisione bilancio: i 5 Stelle abbandonano i lavori per protesta

Tensione in consiglio regionale per la nomina a presidente della Commissione bilancio dell’ex capogruppo Pd, Marco Vincenzi. I consiglieri di M5S hanno annunciato che per protesta non parteciperanno più ai lavori delle commissioni.

Questa mattina alla Pisana si è vista anche l’ex capogruppo alla Camera, Roberta Lombardi, che ha benedetto l’azione dei 5 Stelle laziali, spiegando: «Il Pd e Zingaretti hanno avuto il coraggio di promuovere Marco Vincenzi alla presidenza della Commissione Bilancio. Sapete chi è Marco Vincenzi? L’ex capogruppo Pd alla Pisana già dimessosi a giugno dopo esser stato coinvolto nello scandalo Mafia Capitale». Vincenzi si dimise da capogruppo perché il suo nome compariva nelle indagini su Salvatore Buzzi, il patron della Cooperativa 29 giugno, sotto processo per Mafia Capitale.

Ieri però Vincenzi ha spiegato: «Le ingiurie degli esponenti del Movimento 5 Stelle mi costringono a chiarire di nuovo, spero per l’ultima volta, la mia assoluta estraneità alla vicenda di Mafia Capitale: non ho ricevuto avvisi di garanzia e non sono coinvolto in alcuno dei procedimenti giudiziari in corso, come è facile verificare per chiunque. E’ sconcertante l’accanimento degli esponenti del M5S nei miei confronti. Si tratta di puro sciacallaggio, falsità e continue insinuazioni che ho dato mandato ai mie legali di denunciare nelle sedi competenti a tutela della mia onorabilità e per il rispetto dei fatti».

Ma i 5 Stelle contro Vincenzi hanno schierato tutti i big. Anche Alessandro Di Battista attacca chiedendo la convocazione di Zingaretti alla commissione Antimafia. Resta da capire quanto la decisione dei 5 Stelle di salire sull’Aventino inciderà sui lavori delle commissioni.

Ieri sono state anche decise altre presidenze di commissione in consiglio regionale: a quella speciale sulle infiltrazioni mafiose va Baldassare Favara (Pd, ex generale dei carabinieri), a quella degli affari istituzionali, Fabio Bellini, sempre Pd. Per quanto riguarda l’elezione del presidente dell’altra nuova commissione speciale, quella sulle Riforme, affidata all’opposizione, ci sono state tensioni nel centro destra a cui spettava la presidenza: non c’è stata unanimità e l’ha spuntata il forzista Mario Abbruzzese sul fittiano Pietro Sbardella.

dal sito www.ilmessaggero.it