Regione, Mafie: Perilli (M5S LAZIO): Parole Pignatone inascoltate in Consiglio, negata audizione Vincenzi in Commissione Antimafia Regionale

Giuseppe Pignatone
Giuseppe Pignatone

Regione, Mafie: Perilli (M5S LAZIO): Parole Pignatone inascoltate in Consiglio, negata audizione Vincenzi in Commissione Antimafia Regionale

Gianluca Perilli, consigliere del M5S Lazio, dichiara:

““Giuseppe Pignatone una settimana fa ha chiarito in un incontro pubblico con Zingaretti che ‘in un Paese libero e democratico le intercettazioni e i risultati delle indagini pubblicati dai mezzi di informazione possono diventare oggetto di dibattito e portare a conoscenza fatti di rilevanza sociale perché la colpa della cattiva amministrazione di un ente non coincide necessariamente con la responsabilità penale.’ E’ evidente che la maggioranza di quest’aula non lo ascolta, come dimostra la risposta negativa ricevuta dal Presidente Favara in merito alla mia richiesta di convocare nella commissione antimafia regionale Marco Vincenzi per chiedergli alcuni chiarimenti rispetto alle sue relazioni con Buzzi emersi proprio grazie alle intercettazioni. Il Procuratore Capo di Roma ha affermato che ‘se per il giudizio penale serve la sentenza, per il giudizio amministrativo non dobbiamo aspettarla.’
Noi amministratori della cosa pubblica abbiamo tutto il diritto su mandato dei cittadini di convocare chiunque, soprattutto se ricopre un importante incarico pubblico, e fargli tutte le domande permesse dalle nostre prerogative istituzionali, un principio che sarà al centro della mia risposta al presidente Favara.”

Immagine dal sito www.europaquotidiano.it

da Gruppo Consiliare M5S Regione Lazio