Brasile, la Camera vota l’impeachment del Presidente di sinistra Rousseff

RrrrRoussef-175323 - www-italiaoggi-it - 350X200

Brasile, la Camera vota l’impeachment del Presidente di sinistra Rousseff

Per le strade brasiliane si festeggia mentre i deputati brasiliani hanno dato il via libera alle procedure di destituzione del Presidente attuale da parte del Senato con una ampia maggioranza. Il mandato del Presidente Dilma Rousseff è appeso ad un filo, a maggio basterà la maggioranza degli 81 senatori per l’apertura dello stato di accusa per il “crimine di responsabilità” e 180 giorni per l’allontanamento, in attesa di un verdetto finale. Se il senato metterà in stato di accusa Rousseff il vice Presidente Michel Temer 75 anni assumerà le funzioni di presidente e nominerà un governo di transizione.
Nella votazione dell’impeachment ha ottenuto 367 voti, 25 in più dei 342 richiesti. Solo in 137 hanno votato contro la destituzione. Rousseff è accusata di aver truccato i conti pubblici del 2014, anno della sua rielezione, nel 2015 per mascherare la gravità della crisi economica. Il Presidente nega tutto. I 200milioni di brasiliani seguono con patema d’animo gli avvenimenti politici in corso. A Brasilia i manifestanti sono pro Presidente. Il caso di corruzione Petrobas dai brasiliani non è dimenticato insieme alla grave recessione dell’ultima generazione.

Immagine dal sito www.italiaoggi.it