Esportare la Dolce Vita – Il bello e ben fatto nei nuovi mercati. Le forze che trasformano i consumi

Layout 1

Esportare la Dolce Vita – Il bello e ben fatto nei nuovi mercati. Le forze che trasformano i consumi

Si terrà il 2 maggio – presso Touring Club Italiano, Sala Convegni – la presentazione della settima edizione della ricerca “Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati” curata dal Centro Studi Confindustria e da Prometeia.

L’edizione di quest’anno si concentra sul sistema alberghiero italiano di fascia alta e sulla nautica come vetrine di promozione dei prodotti “belli e ben fatti”, costituiti da beni di fascia medio-alta dei settori alimentare (in particolare, salumi e vini, bevande spiritose e aceti), arredamento, abbigliamento e tessile casa, calzature, occhialeria e oreficeria-gioielleria.

Inoltre, c’è un approfondimento sulle forze che trasformano gli acquisti di bello e ben fatto nei nuovi mercati. Le politiche economiche dei governi a sostegno dei consumi, gli aspetti di natura culturale, religiosa e climatica, nuove tecnologie, demografia, partecipazione femminile al lavoro, istruzione e urbanizzazione incidono sulla capacità di acquisto dei consumatori e sulle loro preferenze di spesa.

Interverranno all’evento, tra gli altri, Licia Mattioli (Presidente Comitato tecnico per l’internazionalizzazione Confindustria), Luca Paolazzi (Direttore Centro Studi Confindustria), Alessandra Lanza (Partner Prometeia), Gian Luca Gregori (Prorettore Università Politecnica delle Marche).

Per maggiori info, scarica il programma allegato e clicca qui per iscriverti online.

Leggi le storie delle imprese che esportano in bello e ben fatto nel mondo.

dal sito www.confindustria.it