Sotheby’s: Capolavori di Signac Derain e Vlaminck

Paul Signac, Maison du port, Saint Tropez
        Paul Signac, Maison du port, Saint Tropez

Sotheby’s: Capolavori di Signac Derain e Vlaminck

Nell’asta di New York del 9 maggio di Impressionismo e Arte Moderna

Le tre opere dopo decenni in prestigiose collezioni americane appaiono oggi in asta per la prima volta Maisons du port, Saint-Tropez di Paul Signac (stima $8/12 milioni) è un sorprendente dipinto Puntinista del 1882. Con l’iscrizione Op.237, che caratterizza un importante periodo dell’artista, durante il quale ha indicato i suoi lavori con ‘un numero d’opera,’ come un musicista farebbe con la sua composizione musicale.
Maisons du port, Saint-Tropez fa parte della collezione di famiglia dell’ambasciatore John Langeloth Loeb, Jr. da quando i suoi genitori lo acquistarono nel 1958 e apparirà in asta per la prima volta il 9 maggio a New York.

Signac e altri pittori neoimpressionisti sono stati ispirazione diretta per l’esplosivo lavoro dei Fauves . Questi artisti hanno pervaso le loro composizioni con colori audaci e fortemente espressivi in una manciata di anni che ha avuto grande influenza fin dai primi del Novecento.
Solo quattro le importanti opere Fauve che sono state vedute all’asta dal 2010, quando Sotheby’s ha stabilito un nuovo prezzo di riferimento per il movimento artistico (vedi comunicato allegato).

Pertanto è eccezionalmente raro che nell’asta del 9 maggio di New York Sotheby’s possa proporre ben due capolavori: Les Voiles rouges di André Derain (stima $15/20 milioni di euro) e Sous-bois di Maurice de Vlaminck ($12/18 milioni di euro). Entrambi i dipinti sono stati acquisiti nel 1954 dal mecenate e filantropo Sarah Campbell Blaffer di Houston, Texas e provengono dalla collezione di famiglia.

da Wanda Rotelli Ufficio Stampa Sotheby’s