Un Museo per la Memoria

California, 1915. Boscaioli italiani in festa nei dintorni di San Francesco; tra gli altri Rodolfo Camillo Micheli di Comano (Massa Carrara) emigrato nel 1910
California, 1915. Boscaioli italiani in festa nei dintorni di San Francesco; tra gli altri Rodolfo Camillo Micheli di Comano (Massa Carrara) emigrato nel 1910

Un Museo per la Memoria

Il Museo dell’Emigrazione della Gente di Toscana è nato nel 2004 con l’obiettivo di conoscere e valorizzare il fenomeno dell’emigrazione toscana nel mondo.

E’ stato pensato ed è organizzato su due livelli: uno fisico ed uno virtuale. Nel primo, ospitato tra le mura del Castello di Lusuolo, c’è la biblioteca, la mediateca, una sala conferenze, uno spazio per la visione o l’ascolto di audiovisivi e si sviluppa l’allestimento museale che propone il percorso della mostra “Gente di Toscana”, con le storie di chi ebbe la necessità e il desiderio di partire verso terre lontane, arricchito da oggetti e documenti dell’epoca ed “animato” dalla proiezione di videodocumentari dal forte coinvolgimento emotivo.

Il secondo livello è invece costituito dal sito del museo, attraverso il quale è possibile la consultazione on-line delle informazioni e del materiale recuperato attraverso il lavoro di ricerca (testimonianze, lettere, fotografie, documenti che gli emigrati toscani hanno messo a disposizione del Museo e dei suoi utenti).

dal sito www.museogenteditoscana.it