“DAL MUSEO AL MUSEO” – Un ponte fra Italia e Polonia

Zamosc-01-770x470 - www-quotidianoapuano-net - 350X200

“Museo Ugo Guidi”
e
“Amici del Museo Ugo Guidi – Onlus”

presentano

“DAL MUSEO AL MUSEO” – Un ponte fra Italia e Polonia

Museo Ugo Guidi – Giovedì 19 maggio ore 18.00 – FORTE DEI MARMI

Incontro con gli artisti italiani ispirati dalle poesie del grande poeta polacco Boleslaw Lesmian selezionati a partecipare alla V BIENNALE D’ARTE DI ZAMOSC dedicato a LESMIAN “Due mondi”, che si svolgerà in agosto – settembre 2016 con inaugurazione il 5 agosto in Polonia presso Museo di Zamosc alla Galleria della Scultura Prof. M. Konieczny.
La mostra è organizzata dall’ Associazione “Renesans” di Zamosc (Zamojskie Towarzystwo “Renesans”) in collaborazione con Museo di Zamosc (Muzeum Zamojskie) e con il patrocino del Comune di Zamosc a cura di Elzbieta Gnyp – artista pittrice e presidente dell’Associazione “Rensesans” di Zamosc.
La Biennale d’Arte di Zamosc, ispirata alle poesie di Boleslaw Lesmian, entra nelle tradizioni culturali della città Zamosc iscritta nel 1992 nell’elenco mondiale dell’UNESCO. La Biennale è una forma artistica ispirata alla promozione dell’opera letteraria di Boleslaw Lesmian – uno dei più grandi poeti del ventesimo secolo e cittadino di Zamosc negli anni 1922-35. L’intenzione della Biennale è tenere viva la memoria delle poesie di Lesmian nella cultura polacca ma anche all’estero come fonte di ispirazione creativa.
Il titolo di questo anno è “Due mondi” – si intende la dualità dei mondi che troviamo nelle poesie di Lesmian, quello reale e quello di fantasia, creato dal poeta.
La partecipazione alla mostra è solo ed esclusivamente su invito della curatrice della Biennale con artisti accuratamente selezionati e di alto livello. Questa è già la terza edizione con la partecipazione degli artisti italiani selezionati dall’artista grafica Joanna Brzescinska-Riccio polacca – italiana che fa da ponte che unisce i due mondi. Alla V Biennale d’Arte di Zamosc parteciperanno le pittrici Annamaria Maremmi e Maria Rita Vita, lo scultore Massimo Facheris oltre che Joanna Brzescinska-Riccio. Sarà in mostra anche l’opera dell’artista e poetessa scomparsa Marta Gierut.

AL MUG durante l’incontro sarà presente un’opera di ciascun artista che sarà presente a Zamosc in Polonia.

La Biennale è patrocinata dal Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei Marmi, Associazione “Amici del Museo Ugo Guidi” onlus e Comitato Archivio artistico – documentario Gierut.

All’incontro interverranno Vittorio Guidi – curatore del Museo Ugo Guidi, la scrittrice Marilena Cheli Tomei, l’artista grafica Joanna Brzescinska-Riccio, la pittrice Maria Rita Vita, la pittrice Annamaria Maremmi e lo scultore Massimo Facheris.

Ospite speciale il critico d’arte Lodovico Gierut.

Organizzatore: Museo Ugo Guidi con la collaborazione di Joanna Brzescinska-Riccio e Maria Rita Vita.

“ (…) credo che gli insiti meriti vadano ben oltre i fini connessi al giusto ricordo di quell’imponente
letterato quale è stato Lesmian, ma – pur consolidando un tracciato (prima l’ho definito “ponte”) tra Polonia e Italia – evidenzia soprattutto l’impellente necessità, in tempi come i nostri pieni di luci ma purtroppo anche di ombre e di nubi minacciose, di dare valore all’Arte in senso ampio, quale memoria, in un rinnovato significato sia di dialogo (una parola cara a Giovanni Paolo II), sia di comunicazione e di incontro reale e simbolico tra le “nostre” due amate Nazioni aventi molti elementi comuni (il Risorgimento, la lotta contro la tirannide, e poi basterebbe la lettura delle parole dei rispettivi inni nazionali), e tra le medesime e il mondo.
Se, in definitiva, Polonia e Italia possono essere definite da me e da altri quasi alla stregua di un’unica entità culturale (cioè un mondo), quel “mondo” cerca e tenta di sollecitare tutti gli altri “mondi” affinché sostituiscano la parola “soliloquio” con colloquio. “

Lodovico Gierut – Scrittore e critico d’arte – Pietrasanta, aprile 2016

Il Museo Ugo Guidi – MUG e gli Amici del Museo Ugo Guidi Onlus ricordano che la manifestazione si inserisce nella mostra del pittore marchigiano Carmine Galiè dal titolo “Tra sogno e realtà” a cura di Massimo Pasqualone, che sarà possibile visitare.
L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 25 maggio 2016 su appuntamento al tel. 348020538 o museougoguidi@gmail.com.
Al Logos Hotel tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 23.00

Immagine dal sito www.quotidianoapuano.net

da Vittorio Guidi