Unione Europea : multe con lo scambio dati

Stranieri - multe - www-firenzepost-it - 350X200

Unione Europea : multe con lo scambio dati

Le forze di polizia possono scambiarsi informazioni sui trasgressori in tutta la Comunità Europea, ma solo per certe tipologie di infrazioni stradali ritenute particolarmente gravi. Sono otto le tipologie di violazione sotto osservazione. Eccesso di velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza, mancato arresto davanti al semaforo rosso, guida in stato di ebrezza, guida sotto l’influsso di sostanze stupefacente, mancato uso del casco protettivo, utilizzo di una corsia vietata, uso indebito di cellulare o di altri dispositivi di comunicazione durante la guida. Gli organi di polizia dovranno trasmettere telematicamente alla motorizzazione le richieste di dati relativi agli stranieri che commettono infrazioni in Italia. Le autorità nazionali designate per lo scambio dei dati potranno accedere tramite il punto di contatto ai dati di immatricolazione dei veicoli, comprese le informazioni sui proprietari del mezzo. In Italia il punto di contatto è rappresentato dal Ministero dei Trasporti che ha attivato una sezione ad hoc sul portale dell’automobilista. L’accesso a questa area è riservato alle forze di polizia e ai vigili urbani.

Immagine dal sito www.firenzepost.it