VISIONI ELETTORALI TRIPOLARI

Giuseppe Pellizza Da Volpedo, Lo Specchio della Vita, 1868-1907
Giuseppe Pellizza Da Volpedo, Lo Specchio della Vita, 1868-1907

La prima parte delle elezioni è avvenuta e posso dire che mai come questa volta, e tranne qualche realtà, tutto si è svolto secondo banali previsioni.
Gli occhi e la mente di tutti noi, astensionisti compresi, sono puntati su ciò che avverrà da oggi a qualche giorno. Sono elezioni politiche il cui esito è già scontato …
Sull’annunciata debacle del partito democratico e del suo leader la curiosità politica è tanta almeno quanto la delusione degli italiani.
Questa campagna elettorale incuriosisce anche per le performances del Movimento di Grillo, che si propone di governare molte realtà italiane (quelle attualmente governate da loro sono allo sfascio).
Il secondo turno dai risultati ottenuti al primo turno porterà gli italiani a premiarli per protesta .
E qui casca l’asino, l’equus asinus del tutto può succedere.
I romani, per ora, hanno premiato in prima battuta il Movimento 5stelle e per esso Virginia Virginia_Raggi_Sindaco - www-beppegrillo-itRaggi (intraprendente attivista e già Consigliere comunale), poi continueranno a farlo.
L’astensionismo, le schede bianche, le dichiarazioni deliranti di certuni del Pd, il tonfo di Marchini, le risentite reazioni di Fassina, una destra frammentata e arrabbiata, sono tutti potenziali elementi che porteranno Cinque Stelle alla vittoria.
Saranno premiati più dalle cento città periferiche di Roma che dalla Roma del “nuovo generone di potere” che voterà i rimasugli dei fasti precedenti.
Se il “modello Roma” di Bettini è fallito con Marino, il modello Renzi (e compagnia cantante) faciliterà il coma del “Pd alla vaccinara”.
Dunque il trionfo della sfiducia ai politici “figuranti”, già compromessi con le famigerate gestioni precedenti. Un ballottaggio quindi senza storia .
Una possibilità per il Pd per recuperare consensi ci sarebbe: azzerare l’attuale establishment che mandò a casa Ignazio Marino e nominando una giovane capace figura femminile per liquidare personaggi collusi e mettere alle strette I vertici regionali Pd (politico amministrativi) per portare Giachetti veramente visto che sono pressoché latitanti.
Altra carta vincente potrebbe essere quella di una presenza attiva del candidato pd nelle periferie con un programma reale non di circostanza.
Altrimenti non vedo speranze per Giachetti, il quale dovrà accontentarsi di fare il Vice Presidente della Camera dei deputati (si fa per dire).
E nelle altre città?
A Milano, ci sarà un ballottaggio non scontato, in quanto il candidato Sala pur essendo stato scelto dal Renzi (che lo ha dato per vincitore troppo presto) è alla pari con Parisi (che se eletto sarà il leader del Centro destra).
A Torino-Fassino è il favorito ma non lo darei per certo.
Appendino, candidato del Movimento 5stelle ha messo in campo tanta grinta e tanta forza giovanile che potrebbe sovvertire e convincere i torinesi e vincere. Fassino ha esperienza da vendere ma è freddo e troppo navigato, Appendino voglia e grinta.
A Napoli, non c’è partita!
De Magistris - demagistris1_h_partb - www-archivio-panorama-itDe Magistris, premiato dai cittadini sia per “l’orgoglio partenopeo” che per aver ripulito Napoli dalla “monnezza”, si è piazzato bene al primo turno tanto da polverizzare il Pd ( in preda a inchieste giudiziarie per compravendita di voti).
A Bologna, Merola del Pd è in netta difficoltà nonostante lo scarso 40 % dei voti con un netto
consolidamento di Cinque Stelle è destinato alla vittoria, perché in fondo la Città ha una spiccata vocazione ad una sorta di conservatorismo amministrativo.
La situazione elettorale al primo turno registra la vittoria della protesta ,delle giovani e belle donne che cavalcano il cambiamento e l’interesse crescente dei giovani per cambiare .
Un beffardo destino torna alla memoria: questa svolta di “come presentarsi in politica” era stato tentato in politica da Berlusconi (auguri di pronta guarigione Presidente, a proposito) presentando allora la Meloni, la Carfagna e la Gelmini…
Corsi e ricorsi (rincorsi aggiungo io) della patria storia.
In conclusione mi auguro che si vada a votare tutti.

Immagini dal sito www.beppegrillo.it; www.huffingtonpost.it