Brexit. Il sindaco Sadiq Khan: “Europei grazie, a Londra siete i benvenuti”

SSssSSadiqKkKhan6 - www-stranieriintalia-it - 350X200

Brexit. Il sindaco Sadiq Khan: “Europei grazie, a Londra siete i benvenuti”

“Concentriamoci su ciò che ci unisce e non su ciò che ci divide”. E intanto parte una petizione per dichiarare Londra indipendente e farla (ri)entrare nell’Ue

Nel day after Brexit, mentre il canale della Manica sembra diventare molto più largo e profondo, il sindaco di Londra Sadiq Khan lancia ponti verso l’Europa e gli europei
“Voglio mandare un messaggio chiaro a ogni europeo che vive a Londra: qui sei più che benvenuto. Come città, noi siamo grati per l’enorme contributo che dai e questo non cambierà per il risultato del referendum” scrive oggi su Facebook Khan, che è a sua volta figlio di immigrati, arrivati dal Pakistan a Londra prima che nascesse.
“Oggi vivono a Londra circa un milione di cittadini europei – ricorda il sindaco – e portano benefici immensi alla nostra città”. Come? “Lavorando duro, pagando le tasse, lavorando nei nostri servizi pubblici e contribuendo alla nostra vita civica e culturale”.
“Noi tutti – conclude Khan – abbiamo ora il dovere di sanare le divisioni emerse in questa campagna e di concentraci su ciò che ci unisce, piuttosto che su ciò che ci divide”.

Twitter
Sadiq Khan
venerdì
I want to send a clear message to every European resident living in London – you are very welcome here. As a city, we are grateful for the enormous contribution you make, and that will not change as a result of this referendum.
There are nearly one million European citizens living in London today, and they bring huge benefits to our city – working hard, paying taxes, working in our public services and contributing to our civic and cultural life.
We all have a responsibility to now seek to heal the divisions that have emerged throughout this campaign – and to focus on what unites us, rather than that which divides us.

Mentre il major lanciava ilsuo appello, un altro appello, rivolto a lui, aveva già raccolto decine di migliaia di firme online, con una parola d’ordine: #londependence. A sottoscriverlo, londinesi tutt’altro che soddisfatti per l’esito del referendum.
“Londra – spiegano – è una città internazionale e noi vogliamo restare nel cuore dell’Europa. Diciamocelo, il resto del Paese non è d’accordo. Piuttosto che votare aggressivamente l’uno contro l’altro a ogni elezione, rendiamo ufficiale il divorzio e trasferiamoci con i nostri amici sul Continente”.
Di qui la richiesta a Khan di “dichiarare Londra indipendente e chiedere di entrare nell’Ue, area Schengen inclusa (….dell’area euro meglio prima parlarne…)”. Quindi la chiusa a effetto: “Sindaco Sadiq, non preferiresti essere il presidente Sadiq? Fa che sia così!”.

dal sito www.stranieriinitalia.it