Accordo tra avvocati e magistrati

Toghe di magistrati appese in un ufficio del Tribunale di Roma in una immagine di archivio. ANSA / ALESSANDRO BIANCHI

Accordo tra avvocati e magistrati

Con un protocollo di intesa siglato nei giorni scorsi tra il Consiglio Superiore della Magistratura e il Consiglio Nazionale Forense per sviluppare azioni sinergiche con l’obiettivo di favorire il miglioramento qualitativo dei servizi della giustizia italiana. Le parti si impegnano a concordare iniziative comuni per la promozione di una comune cultura della giurisdizione tra magistratura e avvocatura sui temi della riforma della giustizia, dell’organizzazione giudiziaria, del processo penale e civile, del processo telematico. A questo scopo, CSM e CNF si avvalgono della Istituzione del funzionamento di appositi tavoli tecnici paritetici, nonché delle commissioni sui rapporti con il CSM e i Consigli giudiziari e dell’Osservatorio Nazionale Permanente nell’esercizio della giurisdizione costituito presso il Consiglio Nazionale Forense. Individuato inoltre il progetto “Pratica dei Diritti” atto a coinvolgere le Istituzioni di Istruzione Scolastica Primaria e Secondaria per la diffusione di una cultura dei diritti attraverso percorsi di studio e apprendimento anche a carattere multimediale volti ad approfondire gli strumenti e i mezzi a disposizione del cittadino.

Immagine dal sito www.ilgiornale.it