Se si rifiuta il lavoro stop alla Naspi (Nuova Indennità di Disoccupazione)

Una ragazza in un ufficio di collocamento a Pisa, 1 giugno 2012. ANSA/FRANCO SILVI

Se si rifiuta il lavoro stop alla Naspi (Nuova Indennità di Disoccupazione)

Con la circolare Nr.°142/2015 tra le altre cose, l’Inps ha stabilito che chi rifiuta il lavoro perde la Naspi. Non accettare una occupazione in un luogo distante non più di 50 Km dalla propria residenza, infatti, fa decadere il ricorso alla Naspi. Lo stesso succede se si rifiuta un posto di lavoro raggiungibile in massimo di 80 minuti con i mezzi pubblici o se si snobbano le iniziative di politica attiva. Inoltre, la circolare precisa che alla Naspi possono aggiungersi i voucher fino a 3.000 euro, o una eventuale occupazione con contratto intermittente fino a 8 mila euro.

Immagine dal sito www.ansa.it