CHI È ISCOM

iscom-www-iscom-it-350x200

CHI È ISCOM

L’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’Informazione (ISCOM) opera nell’ambito del Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni quale Direzione Generale prettamente coinvolta in ambiti tecnico-scientifici.

La sua attività, rivolta specificamente verso le aziende operanti nel settore ICT, le Amministrazioni pubbliche e l’utenza, riguarda fondamentalmente i servizi alle imprese, la normazione, la sperimentazione e la ricerca di base e applicata, la formazione e l’istruzione specializzata nel campo delle telecomunicazioni.

Il ruolo di organismo tecnico scientifico assieme alla garanzia di indipendenza da parti terze, porta l’Istituto ad essere riferimento per favorire lo sviluppo delle telecomunicazioni semplificando l’immissione sul mercato di nuovi prodotti e l’applicazione di tecnologie innovative.

Attualmente l’Istituto si articola in quattro Divisioni, il personale è formato da quasi 112 unità, il cui 70% è composto da tecnici ed ingegneri dotati di una considerevole esperienza professionale nei vari settori delle telecomunicazioni.

IL TARGET
__________________________________________________________________________________________________________________________

graf_target-www-isticom-it

PERSONALE ISCOM
_________________________________________________________________________________________________________________________

graf_personale-0999999999

CENNI STORICI
_________________________________________________________________________________________________________________________

 

La sua istituzione, avvenuta con la legge 111 del 24 marzo 1907 sull’ampliamento e il miglioramento dei pres03-www-isticom-itservizi postali, telegrafici e telefonici, fu motivata dall’esigenza di impartire un’istruzione professionale superiore ai funzionari della carriera direttiva, di studiare le proposte per il conseguimento di miglioramenti tecnici nei servizi, di determinare le condizioni tecniche cui deve soddisfare il materiale elettrico e di provvedere al collaudo del materiale stesso. Nello stesso anno, l’Istituto Superiore Postale e Telegrafico, come veniva allora chiamato, fu posto alle dipendenze del Ministro delle Poste e Telegrafi.

Da allora esso ha subito una serie di trasformazioni organizzative per adeguarsi costantemente all’evoluzione tecnica del settore delle telecomunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.

dal sito www.isticom.it