Italiani a Londra: Prepararsi al Colloquio. Trasferirsi a Londra

italiani-a-londra-job-interview-shutterstock_108595979-1280x640-italiani-a-londra-www-italianialondra-com-350x200

Italiani a Londra: Prepararsi al Colloquio. Trasferirsi a Londra

Avete ottenuto un appuntamento per un colloquio? Questo è davvero l’inizio della vostra avventura a Londra, siate ben preparati:

Informatevi bene sulla compagnia in cui andate a fare il colloquio. Oggi questo è molto semplice grazie ad internet. Visitate il sito dell’azienda e, se esiste, studiate bene la sezione “About” o “Company history”.
Se vi è stato dato il nome delle persone che condurranno l’intervista, inserite il loro nome su Google. Molto probabilmente li troverete su LinkedIn o altri siti. Conoscere il loro background
vi aiuterà a rispondere meglio alle loro domande.
preparatevi due o tre domande sulla compagnia da chiedere durante il colloquio se ve ne sarà data la possibilità. Mostrare interesse per la compagnia e volerne sapere di più verrà sempre accolto come un buon segno del vostro essere proactive, cioè attivi.

Le regole da tenere a mente per affrontare un colloquio a Londra, sono valide per ogni colloquio: cercate il sito della compagnia su internet ed informatevi sulle sue attività in particolare sul settore/area relativo al vostro colloquio.
se non vi è stato comunicato, potete chiedere i nomi delle persone che faranno parte dell’interview panel cioè di coloro che svolgeranno il colloquio (di solito almeno due persone). Fate una ricerca sul sito della compagnia in modo da sapere chi sono e che ruolo ricoprono.
vestitevi in maniera professionale. Spesso la recruitment agency vi dirà qual è il dress code, cioè il tipo di abbigliamento, per quel colloquio specifico. Il più delle volte questo sarà piuttosto formale, soprattutto nel caso di colloqui per lavori in uffici, cioè vi verrà detto di indossare un completo giacca/pantaloni o giacca/gonna. Non sottovalutate questo aspetto, non indossate mai jeans e scarpe da ginnastica ad un colloquio, a meno che non vi venga esplicitamente detto. Anche se poi nel lavoro quotidiano non vi sarà richiesto di indossare il completo, il datore di lavoro quasi sicuramente si aspetterà che lo indossiate al colloquio, quindi è utile mettere in valigia un completo prima di partire dall’Italia. Vestirsi in modo troppo formale per un colloquio non è un problema, ma vestirsi in modo troppo informale può andare a vostro svantaggo.
non arrivate in ritardo al colloquio o darete un’impressione negativa ancor prima di aver incontrato il vostro possibile futuro datore di lavoro. Controllate in anticipo la cartina del luogo dove si terrà il colloquio, il tragitto che dovrete fare per arrivarci, i mezzi di trasporto da prendere e relativi orari, aggiungendo sempre almeno una mezz’ora in più per possibili ritardi e cancellazioni (a questo scopo controllate il sito del TfL in anticipo)
se per qualche motivo siete in ritardo, telefonate per avvertire e ricordatevi di scusarvi quando arrivate.
spegnete il cellulare appena arrivati o mettetelo in modalità silenziosa.
ricordate di portare i documenti che vi sono stati richiesti sorridete, siate garbati e presentatevi con una stretta di mano decisa mantenete un contatto visivo con coloro con i quali state interloquendo sedetevi dritti sulla sedia, non sbadigliate ma mantenete un atteggiamento sveglio ed interessato durante tutto il colloquio.
ascoltate con attenzione e poi rispondete. Non sovrapponete la voce a quella di altri e non rispondete a caso. Se vi serve qualche secondo per pensare prendetevelo pure a condizione di non rimanere in silenzio per un periodo troppo lungo.
evitate di protrarvi troppo nelle risposte ma anche di dare risposte troppo brevi.
evitate di usare troppo slang ma cercate di parlare in modo formale.
dimostratevi entusiasti, positivi, desiderosi di voler far parte di un team.
siate solari e sorridenti, ma non esagerate. Ricordate che gli inglesi sono riservati e potrebbero sentirsi a disagio facilmente.
trasmettete voglia di ottenere il lavoro, ma non mostratevi disperati o potrebbe essere controproducente.
mostratevi sicuri delle vostre capacità senza però esagerare o apparire arroganti e soprattutto non mentite su ciò che sapete fare.
indipendentemente dai vostri programmi futuri, fate intendere che desiderate lavorare in quell’azienda per lungo tempo (se il lavoro è a tempo indeterminato). Tenete presente che ogni volta che l’azienda deve reclutare nuovo personale deve spendere migliaia di sterline di commissione nei confronti della recruitment agency e deve fornire il training al nuovo assunto. Se lascerete intendere di essere interessati al lavoro solo per un periodo limitato ridurrete drasticamente le vostre possibilità di successo. Detto questo lavorando in UK scoprirete che le persone cambiano lavoro molto frequentemente e che nessuno si stupisce se si rimane in un posto di lavoro per un anno o due e poi si cambia.
Non parlate mai in modo denigratorio di posti di lavoro in cui avete precedentemente lavorato e dei vostri colleghi, è un aspetto che più di altri influisce negativamente su chi vi deve selezionare. Cercate sempre di apparire positivi e buoni team player.

Questo articolo continua sulla guida “Vivere e Lavorare a Londra” che trovi a questo link

dal sito www.italianialondra.com