Ospiti della Spada – I Santi Quattro Coronati dal Museo di Roma in Palazzo Braschi

ospiti-della-spada-i-santi-quattro-coronati-dal-museo-di-roma-in-palazzo-braschi-98469f5262d4bdfd5a77888ec9ae579e6c23faf-www-beniculturali-it-350x200

Ospiti della Spada – I Santi Quattro Coronati dal Museo di Roma in Palazzo Braschi

Giovedì 1 dicembre alle 17.30 il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, presenterà presso la Galleria Spada, diretta da Adriana Capriotti, una nuova iniziativa del ciclo Ospiti della Spada, un progetto inaugurato la scorsa estate con la finalità di portare all’interno del museo, attraverso selezionate politiche di prestito e mirati accordi di partenariato, alcuni capolavori provenienti da importanti sedi museali italiane e straniere. In quest’occasione la Galleria Spada accoglie come Ospite, grazie alle intese con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali diretta da Claudio Parisi Presicce, un’affascinante e dibattuta opera caravaggesca, I Santi Quattro Coronati proveniente dalla distrutta chiesa romana di Sant’Andrea in Vincis e conservata presso il Museo di Roma in Palazzo Braschi.
Il suggestivo dipinto, già attribuito allo stesso Caravaggio, è da un secolo oggetto di un articolato dibattito critico che l’esposizione odierna mira a recuperare e riprendere, istituendo un dialogo stilistico tra l’Ospite e le importanti pitture caravaggesche italiane e straniere conservate nella IV Sala della Galleria Spada.
L’opera, raffigurante i Santi nel momento che precede il martirio, prenderà per cinque mesi il posto abitualmente occupato dal David con la testa di Golia di Orazio Gentileschi, un quadro di fondamentale importanza concesso in prestito alla mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi che si terrà in Palazzo Braschi. Sarà in tal modo possibile, tra l’altro, l’accostamento diretto con un’opera di Antonio Galli detto lo Spadarino, pittore al quale i più recenti studi hanno riferito il dipinto del Museo di Roma. L’esposizione all’interno della Galleria Spada permette anche l’approccio di un pubblico più ampio all’iconografia dell’opera, centrata sul tema raro e complesso del martirio dei Santi Quattro, nonchè alla più generale problematica della committenza artistica delle Confraternite romane, essendo il dipinto stato eseguito nei primi anni del Seicento per la Compagnia dei Marmorai, un importante sodalizio che riuniva scultori, scalpellini e tagliapietre.
La prosecuzione delle iniziative dedicate agli Ospiti all’interno della Galleria Spada consente quindi, anche ad un luogo di per sé già perfettamente “compiuto” del collezionismo romano, la realizzazione di un’innovativa attività di scambio e di dialogo con altri musei.

Roma, Galleria Spada
Piazza Capo di Ferro 13 00186 – Roma
dal 01 Dicembre 2016 al 08 Giugno 2017

dal sito www.beniculturali.it