Servizi, la UE mette in mora l’Italia

commissione-europea-berlaymont1-www-eunews-eu-350x200

Servizi, la UE mette in mora l’Italia

La Commissione Europea ha rinnovato all’Italia le richieste di rimozione delle norme nazionali che prevedono “ostacoli eccessivi e ingiustificati alla prestazione di servizi nel mercato interno”. Nell’adottare il pacchetto mensili di infrazioni, l’esecutivo comunitario ha deciso di inviare una lettera di messa in mora complementare a quella già inviata in passato. Il Governo ha due mesi di tempo per rispondere alla lettera e fornire le spiegazioni necessarie per convincere Bruxelles a non proseguire con la procedura di infrazione. All’Italia si chiede di rimuovere l’obbligo di stabilimento per le società di attestazione come condizione necessaria per fornire servizi di certificazione nel quadro degli appalti pubblici.

(Ndr)

Immagine dal sito www.eunews.it