Il Consiglio d’Europa chiede all’Italia di porre limiti alla partecipazione dei magistrati alla politica

Il Consiglio d’Europa chiede all’Italia di porre limiti alla partecipazione dei magistrati alla politica

Tra le dodici raccomandazioni contenute nel rapporto dell’Organo Anti Corruzione del Consiglio d’Europa, c’è anche quella secondo cui l’Italia deve introdurre leggi che pongano limiti più stringenti per la partecipazione dei magistrati alla politica e mettere fine alla possibilità per i giudici di mantenere il loro incarico se vengono eletti o nominati per posizioni negli Enti Locali.

                                                                                                                                                                                                        Ndr

Immagine dal sito www.repubblica.it