Vecchi voucher, vecchie regole

Voucher - 153308467--th-e7d0f6ab-0670-4868-ae2f-2e0f6acd68ad - www-repubblica-it - 350X200

Vecchi voucher, vecchie regole

Ai vecchi voucher si applicano le vecchie regole. L’utilizzo dei buoni lavori acquistati entro il 17 marzo, deve avvenire nel rispetto delle disposizioni in materia di lavoro accessorio previste nelle norme oggetto di abrogazioni del Decreto legge 25/2017. Lo stabilisce il Ministero del Lavoro in un comunicato diffuso dopo le perplessità evidenziate sulla mancata previsione di una disciplina transitoria fino al 31 dicembre, termine entro cui resta possibile utilizzare i voucher acquisiti prima dell’entrata in vigore del decreto legge n. 25/2017.
Voucher in soffitta – la questione riguarda l’abrogazione del lavoro accessorio retribuito mediante i voucher, per effetto dell’art. 1 del decreto legge n. 25/2017, in vigore dal 17 marzo 2017 che ha soppresso gli artt. 48 – 49 – 50 dal Dlgs Nr.°. 81/2015. Lo stesso Decreto Legge ha attenuato l’improvvisa scomparsa dei voucher, stabilendo che quelli acquistati alla data di entrata in vigore dal Decreto Legge 17/03 possono essere utilizzati fino al 31/12/2017. Le due disposizioni (la prima: abrogazione della disciplina del lavoro accessorio; la seconda, la possibilità di utilizzo del voucher fino a fine anno) sono apparse in contrasto tra loro. Con la disciplina abrogata ci si è chiesto, come devono essere gestiti i voucher acquistati fino al 17 marzo nei rimanenti nove mesi nel corrente anno 2017.

                                                                                                                                                                                                       Ndr
Immagine dal sito www.repubblica.it