Svizzera, prima condanna per diffamazione causata da un “like” su Facebook

Like FACEBOOKk - www-pralpina-it20170530_184528_705958DA - 350X200

Svizzera, prima condanna per diffamazione causata da un “like” su Facebook

Diffamazione a mezzo “like”.un cittadino svizzero è stato condannato per diffamazione per avere cliccato un “like” ad alcuni commenti su Facebook contro il Presidente di una associazione animalista. La sentenza del Tribunale di Zurigo è senza precedenti nella storia giudiziaria .Secondo le motivazioni dei giudici l’uomo di età sui 45 anni di cui non è stata resa pubblica l’identità avrebbe apprezzato alcuni commenti su Facebook che, senza prove, davano del “razzista” e del “fascista” a Erwin Kessler, presidente di una associazione animalista contro le fabbriche di animali. I fatti risalgono al 2015.Secondo la giustizia elvetica l’imputato avrebbe contribuito a diffondere giudizi e accuse. L’imputato è stato condannato a pagare la somma di euro 3700. Potrà presentare appello.
                                                                                                                                                                                                       Ndr
Immagine dal sito www.prealpina.it