SOTHEBY’S E’ LIETA DI OFFRIRE LA COLLEZIONE DI VIVIEN LEIGH LA LEGGENDARIA DIVA DI “VIA COL VENTO”

Sotheby's - Wanda Rotelli Tarpino - Vivien Leigh - Asta - Wanda Rotelli Tarpino - Sotheby's - 350X200

SOTHEBY’S E’ LIETA DI OFFRIRE LA COLLEZIONE DI VIVIEN LEIGH
LA LEGGENDARIA DIVA DI “VIA COL VENTO”

L’asta si terrà il prossimo 26 Settembre

Sotheby’s Londra: Icona hollywoodiana e diva assoluta di uno dei film più amati di tutti i tempi, Vivien Leigh (1913-1967) ha catturato i cuori di più generazioni con la sua fierezza e con la sua recitazione commovente nei panni di Scarlett’O’Hara in “Via col Vento” del 1939. Questo Settembre, a 50 anni dalla morte, i riflettori saranno nuovamente puntati su Vivien, ma sveleranno la parte più nascosta e intima della Star britannica.

La collezione comprende dipinti, gioielli, couture, libri, mobili, porcellane, oggetti d’arte e altri oggetti che celebrano tutti gli aspetti della sua vita, a partire dagli anni passati nella Londra pre-bellica ad Hollywood e oltre, fino alla sua morte, avvenuta nel 1967.

I pezzi provengono dalle città e dalle case di campagna che Vivien ha condiviso con il marito Laurence Oliver e rivelano una nuova prospettiva di Vivien: una donna estremamente colta, amante dell’arte britannica, della letteratura e con un gusto particolare per l’interior design.

I familiari di Vivien Leigh commentano: “speriamo che le persone possano godere di questa collezione proprio come i nostri genitori e i prima i nostri nonni”.

Harry Dalmeny, Chairman di Sotheby UK, ha commentato:

“Questa è la nostra occasione per scoprire il vero volto di Vivien Leigh. Siamo tutti colpevoli di confondere le nostre attrici preferite con le eroine che ritraggono, di confondere l’identità di Vivien con quella di Scarlett O’Hara o di Blanche DuBois. Ma dietro la maschera della donna più glamour e chiacchierata della sua epoca, troviamo una collezionista d’arte, un’intellettuale e un’assidua lettrice. La sua collezione privata non delude. Vivien si avvicina alla decorazione delle sue case come se stesse progettando un set, incorporando influenze e ispirazioni di una vita passata sullo schermo e sul palcoscenico. Queste case erano un’estensione dello spazio teatrale. Cinquant’anni dopo la sua morte, quest’asta apre una breccia nel mondo privato di Vivien, permettendoci un panorama privilegiato e affascinante in un mondo che altrimenti solo i suoi amici più vicini avrebbero potuto conoscere”.

Il prossimo 26 Settembre Sotheby’s Londra offrirà circa 250 lotti, con stime che partono da £100 fino a £100.000.

In allegato il comunicato stampa dettagliato che include informazioni su una selezione di lotti dell’asta (si veda la lista sotto) e alcune immagini. Il catalogo sarà disponibile verso la fine dell’estate.

– La copia personale di Via col Vento, affidata dalla scrittrice Margaret Mitchell (est. £5,000-7,000)

– La sceneggiatura di Via col Vento con fotografie, circa 1939 (est £ 2.500-3.500)

– Una scatola di sigarette d’argento, con l’incisione ‘Vivien e Larry love Myron [Myron Selznick]’. Un pensiero per l’uomo che aveva assicurato il ruolo di Scarlett O’Hara a Vivien (est: £ 400-600)

– Un anello d’oro con l’incisione ‘Laurence Olivier Vivien Eternally’ (est £ 400-600)

– Un abito da sera del 1961 (£ 200-300) e un grande spilla in oro mediano del 19 ° secolo (est £ 25.000-35.000)

– La parrucca di Vivien per il film A Streetcar Named Desire (est £400-600)

– Un ritratto di Vivien realizzato da Augustus John, 1942 (est £ 5,000-7,000)

– L’Abbazia di Notley di John Piper (est: £ 8,000-12,000) e il Durham Cottage di Felix Kelly, 1954 (est 3,000-5,000 sterline)

 

 

da  Wanda Rotelli Tarpino Ufficio Stampa Sotheby’s