Germania, il boom ultradestra spaventa l’ Unione Europea

Angela Merkel - 191842213-3b7a3d17-9da1-472f-a374-3e36d800b005 - www-repubblica-it - 350X200

Germania, il boom ultradestra spaventa l’ Unione Europea

Merkel vince per la quarta volta , con tanti dissapori…
I partiti della grande coalizione hanno incassato una sconfitta perdendo più di 14 punti percentuali.
Ecco i risultati in termini di seggi
-A.Merkel-(Cdu-Csu) 246 seggi
-M.Schulz-(Spd) 153 seggi
-Afd- 94 seggi
-Fdp- 80 seggi
-Linke- 69 seggi
-Grunen- 67 seggi
Potrebbe esserci una svolta politica. Il verdetto uscito dalle urne è una incognita con delle mine vaganti. I cristiani democratici di Merkel sono crollati dal 41,5% del 2013 a quota 32,8% e di 4 punti per i socialdemocratici di Martin Schulz che con il 20,7% delle preferenze hanno incassato il peggiore risultato di sempre. Può invece dire di avere vinto l’ultra destra nazionalista, antislamica ed euroscettica della Alternativa Fur Deutschland con il 13,2%.Per la prima volta sarà presente nella Bundestag una formazione di destra. Uno choc per la società tedesca attuale.
I cristiani democratici rappresentati da Angela Merkel e gli alleati bavaresi del Csu (crisiani sociali) restano la prima forza politica .Il quarto mandato della Cancelliera sarà un mandato uscito dalle urne molto indebolito. Molti elettori dei cristiani democratici sono confluiti in Afd per non aver condiviso la politica e le decisioni politiche di Merkel degli ultimi due anni come l’apertura agli immigrati ed ai rifugiati.
Il candidato socialdemocratico ed ex Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz in seguito al risultato ottenuto ha decretato la fine della coalizione.
Ad oggi l’unica opzione possibile per formare il nuovo governo potrebbe essere da parte della Merkel una coalizione fra Cdu/Csu/Verdi e Liberali. Una situazione politica sicuramente difficile ma che la Cancelliera Merkel saprà gestire. Il voto tedesco ad ogni buon conto è un voto anti Merkel. E’ stata una vittoria della destra estremista che avendo sottratto voti a tutte le forze politiche renderà difficile la vita politica alla composizione del prossimo governo.

Ndr

Immagine dal sito www.repubblica.it