Unesco: riconoscimento per la “Pizza Napoletana”

Pizzeria O'Barone in Naples, Italy, on 6 December 2017. The decision on the inscription of the art of Neapolitan pizza makers in the representative list of UNESCO World Heritage sled for a few hours. The next appointment with the decision of the representatives of the 24 member states of the UNESCO Intergovernmental Committee for the Protection of Intangible Cultural Heritage, gathered in South Korea on the island of Jeju, is scheduled for the next night, from two to four hours Italian time. (Photo by Paolo Manzo/NurPhoto)

Unesco: riconoscimento per la “Pizza Napoletana”

Ora è ufficiale: l’arte del pizzaiuolo napoletano è patrimonio dell’Umanità.
Un percorso iniziato nel 2010 per proseguire nel 2015 alla presentazione della candidatura ufficiale da parte della Commissione nazionale italiano Unesco e poi ripresentata nel marzo 2016.
Il Comitato del patrimonio culturale Immateriale dell’Unesco riunito sull’isola di Jeju in Corea del Sud ha valutato la candidatura italiana positivamente. Per l’Italia si tratta del 58esimo Bene tutelato (8°patrimonio immateriale riconosciuto) il nono in Campania.
L’arte del pizzaiuolo napoletano è stato considerato patrimonio di conoscenze artigianali, cultura del popolo campano in continuità con le tradizioni.

di FP

Immagine dal sito www.huffingtonpost.it