Enit promuove il prodotto cibo e vino in Svezia a “SMAKA PÅ STOCKHOLM”

Enit - Agenzia Nazionale del Turismo - Logo - www-enit-it - 350X200 - Cattura

Enit promuove il prodotto cibo e vino in Svezia a “SMAKA PÅ STOCKHOLM”

ENIT-Stoccolma in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Svedese ha partecipato con uno stand espositivo “ITALIA” all´iniziativa enogastronomica “Smaka på Stockholm” dal 5 al 9 giugno presso Kungsträdgården nel cuore di Stoccolma.

Circa 400.000 persone hanno visitato l’evento durante le cinque giornate di apertura

Presso lo spazio ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, i visitatori hanno potuto trovare idee ed ispirazioni per un prossimo viaggio in Italia, soprattutto incentrato alla scoperta del buon cibo ed i migliori vini nostrani.

Era presente anche un rappresentante dell´associazione” I Borghi più belli d´Italia” che ha potuto presentare la realtà dei piccoli borghi italiani al pubblico svedese.

Durante le varie giornate, si sono succeduti ogni giorno un tour operatore svedese diverso che hanno avuto così la possibilità di presentare i propri pacchetti di viaggio incentrati sempre sul tema enogastronomico.

In Svezia il “brand Italia” è fortemente radicato, con una profonda conoscenza del nostro Paese e curiosità per le numerose prelibatezze culinarie nostrane e gli eccellenti vini italiani. L’Italia continua ad essere identificata dai svedesi quale Paese con uno stile di vita altamente qualitativo. Con la partecipazione a Smaka På Stockholm ENIT Stoccolma ha inteso raggiungere proprio quel segmento di mercato, con un reddito medio-alto, interessato alla nostra enogastronomia sia attraverso la distribuzione di materiale promozionale, sia ospitando operatori svedesi partner che hanno offerto proprie proposte di viaggio incentrate sulle molteplici potenzialità della variegata cultura enogastronomica italiana.

Per il prodotto “food & wine” le destinazioni più richieste in Italia dalla clientela svedese sono l’area del Chianti, le Langhe, la Valpolicella e la Provincia di Parma.

dal sito www.enit.it