Festa della Repubblica: il Tricolore

2 Giugno - 0708dd29-a798-4e68-95eb-ead422c8f7e800aa01--003Medium - www-difesa-it - 350X200

Vieni a vedere l’Area del sito dedicata alla Festa Nazionale della Repubblica del Ministero della Difesa 

Sabato la Repubblica Italiana celebra il 72° anniversario della sua costituzione. La Festa della Repubblica è il giorno in cui tutti gli italiani esprimono un sentimento di appartenenza all’Italia, orgogliosi della sua storia e di quanto ha saputo costruire negli anni. Storia che si fonda sulla nostra Carta Costituzionale. Simbolo di questa giornata, il Tricolore

La Repubblica Italiana nacque il 2 giugno 1946: il referendum popolare indetto per scegliere la forma istituzionale dello Stato e per eleggere i rappresentanti dell’Assemblea Costituente segnò l’inizio della vita dell’Italia Repubblicana.

Simbolo di questa giornata, il Tricolore.

Più che una semplice insegna di Stato, il Tricolore è un indiscusso vessillo di libertà, simbolo di un popolo che Festa-della-Repubblica_1 2018trova la sua identità nei principi di fratellanza, di uguaglianza e di giustizia.

Espressione delle speranze e degli eroismi di un popolo diviso che voleva l’Italia unita – nel suo Canto agli Italiani, Mameli scriveva nel 1847 “Raccolgaci un’unica bandiera, una speme” – il Tricolore da simbolo di riscossa è divenuto emblema di libertà conquistata con il sacrificio di molti.

Ricordiamo che con la proclamazione, il 17 marzo 1861, del Regno d’Italia, la sua bandiera continuò ad essere per consuetudine quella della prima guerra d’indipendenza. Ma la mancanza di una apposita legge al riguardo – emanata solo per gli stendardi militari – portò alla realizzazione di vessilli di foggie diverse dall’originaria, spesso addirittura arbitrarie.

Soltanto nel 1925 si definirono, per legge, i modelli della bandiera nazionale e della bandiera di Stato. Quest’ultima (da usarsi nelle residenze dei sovrani, nelle sedi parlamentari, negli uffici e nelle rappresentanze diplomatiche) avrebbe aggiunto allo stemma la corona reale.

Dopo la nascita della Repubblica, un decreto legislativo presidenziale del 19 giugno 1946 stabilì la foggia provvisoria della nuova bandiera, confermata dall’Assemblea Costituente nella seduta del 24 marzo 1947 e inserita all’articolo 12 della nostra Carta Costituzionale.

Consacrato dalla nostra storia nazionale, con l’entrata in vigore della Costituzione, quindi, il Tricolore è diventato ufficialmente la bandiera della Repubblica e continua a sventolare, dal Nord al Sud, sulla vita del nostro Paese.

dal sito

dal sito www.difesa.it