Ue, centri di sbarco restano un’opzione

This Sunday, June 24, 2018 photo released by the Libyan Coast Guard shows migrants on a ship intercepted offshore near the town of Gohneima, east of the capital, Tripoli. There were four boats, boarding 490 African migrants including 75 women and 21 children, Spokesman Ayoub Gassim said. (Libyan Coast Guard via AP) [CopyrightNotice: Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved.]

Ue, centri di sbarco restano un’opzione

‘Non saranno prigioni ma in conformità con leggi internazionali’

“I leader hanno discusso ieri della possibilità di una sorta di tipologia di ‘piattaforme’ per i migranti, ma non ci sono state decisioni, l’Ue le considera una opzione e ci lavorerà sopra”. Così il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas. “In ogni caso queste piattaforme sia fuori dall’Ue o alle frontiere esterne, dipende dal tipo di assistenza o di servizio, saranno governati dalle leggi internazionali e dovrebbero essere coinvolti l’Unhcr e l’Oim, ma in nessun caso saranno delle prigioni”.

dal sito www.ansa.it