Ungheria, Soros sfida Orbán: la sua università resta a Budapest

Geroge Soros - 0943051-44db30d4-60e3-454b-a9cc-d81d15fa9d23 - www-repubblica-it - 350X200

Ungheria, Soros sfida Orbán: la sua università resta a Budapest

La direzione della Central European University, Ceu, l’ateneo internazionale di Budapest sponsorizzato da Soros, ha annunciato a sorpresa che continuerà la sua attività a Budapest

BERLINO – Sfida al premier ungherese Viktor Orbán da parte di George Soros, il tycoon americano di origini ebree ungheresi accusato dalla maggioranza magiara e dai sovranisti europei di voler islamizzare l´Europa coi migranti. La direzione della Central European University, Ceu, l’ateneo internazionale di Budapest sponsorizzato da Soros, ha annunciato a sorpresa che continuerà la sua attività a Budapest.

Sono dunque aperte regolarmente anche le iscrizioni al prossimo anno accademico. La Ceu di cui il governo di maggioranza assoluta liberamente eletto e rieletto magiaro voleva chiedere la chiusura, ha informato anche che chiederà alle autorità di adeguare il suo riconoscimento e il suo status legale adattandolo alle nuove leggi ungheresi. Il potere aveva detto finora che l’ateneo, considerato top level in Ungheria, non ha una situazione conforme alle leggi, e nel frattempo è passata la legge “Stop Soros” che scheda e supertassa come “al servizio dello straniero” le ong che aiutano i migranti clandestini.

La prevista chiusura dell’università – si parlava di un suo trasferimento a Vienna o a Berlino – aveva suscitato proteste in tutto il mondo. Nuove leggi ungheresi le avevano negato il diritto di continuare a lavorare a Budapest perché è legalmente registrata a New York. Ora è decisivo vedere come risponderà Orbán, proprio a pochi giorni dal consulto Ue sui migranti.

dal sito www.repubblica.it