Inps, sostegni anti povertà per 311 mila famiglie. Il 70% al Sud

Inps - 122428031-044d4e31-524e-40c4-be1a-caac80e9305c - www-repubblica-it - 350X200

Inps, sostegni anti povertà per 311 mila famiglie. Il 70% al Sud

I dati dell’istituto di previdenza: 267 mila nuclei coperti dal Rei, 44 mila dal Sia, lo strumento precedente. Benefici per un milione di persone

Partenza molto positiva per il Rei, il Reddito di Inclusione introdotto dal precedente governo come strumento di contrasto alla povertà. Nei primi sei mesi dell’anno lo strumento è stato percepito da 267 mila nuclei familiari, raggiungendo 841 mila persone, secondo quanto rileva l’Osservatorio statistico Inps sul reddito d’inclusione. Se a questa cifra – spiega l’istituto – si sommano i trattamenti Sia erogati a ulteriori 44 mila nuclei familiari che non si sono ancora trasformati in Rei, risulta che nel primo semestre 2018 sono stati raggiunti dalle misure contro la povertà circa 311 mila nuclei, con il coinvolgimento di oltre un milione di persone. Limitando l’analisi ai trattamenti Rei, la maggior parte dei benefici vengono erogati nelle regioni del Sud (70%) con interessamento del 73% delle persone coinvolte.

I numeri sono comunque molto positivi. Nelle stime preliminari si ipotizzava che il Rei potesse raggiungere una platea di 660mila famiglie. Obiettivo già quasi ragigiunto per metà. Dal primo luglio inoltre l’area dei possibili beneficiari è stata estesa e si ipotizza che possa così raggiungere i 700 mila nuclei familiari.

dal sito www.repubblica.it