La rabbia del sindaco di Amatrice: “Trattateci come i genovesi”

Sindaco di Amatrice - Palombini - www-iltempo-it - 350X200

La rabbia del sindaco di Amatrice: “Trattateci come i genovesi”

Palombini: “Per i nostri territori solo lassismo”

“Ora basta. Abbiamo dato al governo tempo e modo di insediarsi. Invece vediamo che c’è molto lassismo”. E’ deluso ed arrabbiato allo stesso tempo Filippo Palombini, sindaco di Amatrice. A far scattare questi sentimenti il decreto sul ponte di Genova, in cui, stando almeno alle indiscrezioni, si delinea la figura di un commissario con poteri speciali. La circostanza ha fatto sollevare lo sdegno dei sindaci e presidenti di regione dei territori colpiti dal terremoto.

Sindaco, i terremotati lasciati indietro rispetto ai genovesi?

“Guardi, non ho nessuna intenzione di innescare una guerra tra poveri. Dico soltanto che la vicenda Genova dimostra che si può scegliere un commissario dando pieni poteri e un ruolo in grado di risolvere i problemi. Invece, questo, per i territori terremotati non è stato fatto. Eppure, il governo ha avuto tutto il tempo. Noi sindaci chiediamo di essere ascoltati, perché abbiamo il polso del territorio e siamo consapevoli che il dramma della ricostruzione lenta è anche sociale”…

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

dal sito www.iltempo.it