130 marchi italiani in Russia per CPM

502f - CPM a Mosca - www-it-fashionnetwork-com - 350X200

130 marchi italiani in Russia per CPM

Tra le tante attività strategiche e iniziative speciali in campo anche a questa edizione – grazie all’importante progetto promozionale sostenuto dal ministero dello Sviluppo Economico e realizzato dall’Agenzia ICE con sede a Mosca in collaborazione con Ente Moda Italia e Sistema Moda Italia – si realizzerà l’incoming di una selezione di 36 top buyer provenienti dalla regioni economicamente più sviluppate della Russia.

Sempre grazie al supporto dell’ICE ci sarà anche in questa edizione l’Italian Fashion Lounge, ormai diventata l’hub di riferimento del padiglione italiano, punto di incontro tra espositori, buyer e stampa con un’atmosfera dalla forte impronta di ospitalità italiana.

“Ogni nuova edizione di CPM è per noi la conferma di un legame forte col mercato russo, e di quanto apprezzamento ci sia per il prodotto e per lo stile italiani. È un mercato che ha una realtà distributiva fashion improntata sui punti vendita multimarca, per noi un asset strategico, e che da sempre dimostra fedeltà rispetto alle relazioni di business costruite nel tempo. Per questo, è fondamentale per le nostre aziende dare continuità alla loro presenza al salone moscovita, e con piacere registriamo a questa edizione un interesse crescente da parte di marchi di menswear, con nuove partecipazioni e rientri per noi importanti”, ha affermato Alberto Scaccioni, amministratore delegato di EMI.

“Certo, la situazione del mercato russo”, avverte, “è ancora complessa: gli ultimi dati dell’export italiano elaborati dal Centro studi di Confindustria Moda per i primi 10 mesi del 2018 registrano una leggera crescita, con un valore complessivo che arriva quasi a quota 800 milioni di euro. Ma siamo fiduciosi, e complessivamente la Russia e l’area dei Paesi limitrofi, rappresentano pur sempre un mercato di peso per il nostro prodotto moda. E ci tengo a esprimere grande soddisfazione per il lavoro di networking che facciamo con i nostri partner ormai strategici, Agenzia ICE e Sistema Moda Italia, che ci permette di organizzare in maniera più mirata la presenza al salone di importanti gruppi di compratori russi, e di aggiungere un’accoglienza all’insegna del lifestyle italiano, diventata tratto distintivo dell’area Italian fashion”.

”L’Italia si conferma nel 2018”, ha aggiunto il direttore dell’Ufficio ICE di Mosca, Pier Paolo Celeste”, al secondo posto come Paese fornitore di moda e accessori nella Federazione Russa. L’impegno della nostra Agenzia è volto a consolidare e incrementare l’export del Made in Italy, ampliandone la distribuzione fino alle regioni russe più remote. Per questa edizione abbiamo selezionato 36 importatori provenienti da ben 24 diverse città della Russia, dei quali 15 newcomers e organizzato oltre 300 incontri B2B con gli espositori italiani che si svolgeranno durante la fiera”.

dal sito it.fashionnetwork.com