Billi (Lega): Incremento del 500% degli iscritti AIRE a Barcellona negli ultimi 12 anni

19billi - www-aise-it - 350X200

Billi (Lega): Incremento del 500% degli iscritti AIRE a Barcellona negli ultimi 12 anni

“Un incremento del 500% degli AIRE a Barcellona negli ultimi 12 anni, da circa 22.000 nel 2005 a 97.000 nel 2017, a cui è corrisposta una diminuzione del personale in servizio del Consolato, da 23 a 19, mentre i nuovi AIRE sono aumentati con un ritmo di quasi 1.000 al mese nel 2019. Mentre negli ultimi 12 anni l’incremento degli AIRE in tutto il mondo è stato del 64%, da 3.106.251 nel 2005 a 5.114.469 nel dicembre 2018. L’anagrafe consolare in Spagna contava 200.000 Italiani nel febbraio 2019 – precisa Billi – mentre erano già 288.000 secondo i dati spagnoli del INE al 30 giugno 2018, secondo le nostre proiezioni si dovrebbe arrivare a oltre 320.000 presenze effettive in Spagna al dicembre 2018, con un incremento di circa 65%”. A riportare i dati della straordinaria crescita della collettività italiana a Barcellona è Simone Billi, deputato della Lega eletto in Europa, che lo scorso fine settimana – insieme agli altri colleghi eletti in Europa – ha partecipato a Las Palmas alla riunione di coordinamento della rete consolare in Spagna, convocata dall’Ambasciatore Stefano Sannino, cui è seguito un incontro con la collettività.
Alla riunione di coordinamento, organizzata al Gabinete Literario di Las Palmas, cui hanno partecipato, oltre a Sannino, anche la Console Generale a Barcellona, Gaia Danese, Capocancelleria a Madrid, Cristiana Cuneo, il Consigliere CGIE Spagna, Giuseppe Stabile, i presidenti dei Comites di Madrid e Barcellona, Pietro Mariani e Alessandro Zehentner, e alcuni Consoli Onorari, aggiunge Billi, sono stati discussi anche altri argomenti come “la digitalizzazione, l’accesso alle banche dati, maggiori poteri per i consoli onorari, nuove macchine per i dati biometrici, la carta di identità elettronica e l’anagrafe unica, tutti strumenti utili per velocizzare il lavoro dei Consolati, su cui mi impegno a supportare il Ministero degli Esteri per la loro realizzazione in tempi brevi”.
All’incontro ufficiale è seguito, come detto, quello con la collettività: “utile e costruttivo l’incontro con la comunità italiana locale organizzato dall’Ambasciata e la riunione con i miei elettori per ascoltarne problematiche ed esigenze”, riferisce in proposito Billi, rientrato in Italia “con nuove informazioni e riscontri positivi e con il ricordo di una emozionante e spontanea manifestazione di apprezzamento per il Console Onorario di Gran Canaria, Josè Carlos De Blasio, con una standing ovation che ha accompagnato la fine del suo discorso”.

dal sito www.aise.it