Censis, gli imprenditori stranieri sono 500 mila e non conoscono crisi

Censis, gli imprenditori stranieri sono 500 mila e non conoscono crisi

Uno su quattro è donna e valgono il 15% di quota. Secondo il Censis i titolari di impresa nati all’estero e che operano in territorio italiano sono quasi 500mila. L’81% proviene da un Paese Extracomunitario e per il 23% sono donne. Tra il 2010 e il 2018 gli imprenditori stranieri sono aumentati del 31,7% a differenza degli italiani che sono diminuiti del 12,2%. E sono anche più giovani degli imprenditori italiani: il 71,6% ha meno di 50 anni mentre tra gli italiani gli umbri 50 sono il 44,3% del totale.
Gli imprenditori stranieri sono insediati perlopiù in Lombardia, seguono il Lazio e, poi la Toscana. Tra le Province è Roma a guidare la classifica seguita da Milano, Torino. Ma per incidenza è Prato al primo posto, seguita da Milano, Firenze e Roma.
I titolari stranieri di un esercizio al dettaglio sono 147mila, 26mila sono attivi nelle ristrutturazioni, 114mila titolari di imprese di costruzioni.
Fra le nazionalità 64mila sono marocchine attivi nel commercio, i cinesi 51mila, nel tessile e nella ristorazione, rumeni 48 mila e albanesi 32mila specializzati in lavori edili.

Redazione

Immagine dal sito www.investireoggi.it