L’antiriciclaggio diventa più pesante

L’antiriciclaggio diventa più pesante

Scattano obblighi anche per chi commercia in cose antiche o opere d’arte, galleria di arte e casa d’aste e intermediari nel commercio di queste ultime qualora le attività siano effettuate all’interno dei porti franchi.
Sarà necessario, ai fini antiriciclaggio, indicare il valore delle operazioni effettuate.
Nuovi adempimenti anche per gli agenti in affari di mediazione che dovranno applicare la normativa antiriciclaggio anche per le operazioni di locazione di immobili con un valore pari o superiore ai 10mila euro. Mentre per le valute virtuali arriva il registro dei prestatori di servizi delle cripto valute: gli operatori dovranno iscriversi ad una sezione speciale del registro dei cambia valute, gestito dalla OAM, l’Organismo degli Agenti in Attività Finanziaria e dei Mediatori Creditizi.

Redazione

Immagine dal sito www.italiaoggi.it