Sanzioni Iva ammesse al fallimento con privilegio

Sanzioni Iva ammesse al fallimento con privilegio

Per i supremi giudici della Corte di Cassazione il carattere afflittivo della sanzione fiscale è assolutamente compatibile con l’operatività del privilegio generale espressamente sancito dall’articolo 2752 del codice civile. Le sanzioni Iva devono essere ammesse al fallimento con privilegio. E’ quanto affermato dalla Corte di Cassazione che con l’ordinanza numero 2584 del 14 14 ottobre 2019 ha respinto il ricorso del curatore.

Redazione

Immagine dal sito www.italiaoggi.it