Smog, Italia prima nella UE per morti da biossido di azoto

Smog, Italia prima nella UE per morti da biossido di azoto

I dati sono stati raccolti e analizzati dall’Agenzia Europea per l’Ambiente (AEA) nel Rapporto Annuale sulla qualità dell’aria.
Secondo i valori del 2016 l’Italia ha il valore più alto della UE per decessi prematuri per biossido di azoto, ozono è il secondo per particolare fine PM2,5. Lo smog è responsabile di 372mila decessi, in calo rispetto al 2015 con 391mila. Le rilevazioni più recenti con la UE a 28 Paesi, datate 2017, vedono le concentrazioni di polveri sottili più elevate in Italia e sei Paesi dell’Est. Torino contende Parigi e Londra il primato di città europea più inquinata da NO2 e Padova si segnala per l’alta concentrazione media di PM2,5 e PM10.

Redazione

Immagine dal sito www.corriere.it