GENTILUOMINI
Razza in estinzione

Siamo negli anni cinquanta ed io frequentavo il Liceo Terenzio Mamiani di Roma dove ho avuto la fortuna, a mio giudizio, di avere avuto come insegnante di lettere il Professor Pietro Allocca e spiego questo mio giudizio: in occasione di una mia dimenticanza di un compito eseguito a casa ma non portato a scuola, mi disse testualmente: ti credo perché dare fiducia significa seminare correttezza e in Italia abbiamo bisogno di gentiluomini!
Purtroppo vivendo la realtà di oggi devo constatare che quella frase è attualissima in quanto abbiamo continui esempi di comportamenti non certo corretti , pensiamo alla politica …
Segnalare esempi ritengo sia inutile in quanto la cronaca è a portata di tutti, ma desidero evidenziare non esempi del vivere quotidiano, ma quello che vorrei definire il gossip politico. Assistere a interventi politici sia scritti che oggetto di dibattiti o pubblici o mediatici in cui invece di fare proposte migliorative, si ricorre a descrivere un elenco di errori o di presunti tali senza dare prove dimostrative di quanto affermato, se non la propria convinzione. Fatto ancora più grave quando si ricorre ad evidenti supposizioni che generano sfiducia non solo negli autori, ma anche purtroppo nella politica in generale. Quando questi comportamenti ci arrivano da politici professionisti il danno è notevole e a volte contribuisce ad incrementare quella che è la dannosa astensione dal voto.
Come esempio di gentiluomo positivo vorrei ricordare il Professor Giuliano Manacorda scomparso da non molto, che deve essere ricordato oltre che come illustre insegnante di storia e filosofia, anche come maestro di vita in quanto non si limitava ad insegnare, ma si adoperava anche per generare nei suoi allievi, quel corretto comportamento che deve essere la base su cui far crescere il desiderio in ognuno di noi di basare i rapporti sulla chiarezza e sulla sincerità.
Questa deve essere la base su cui edificare il nostro comportamento che deve informare qualsiasi attività svolgiamo nella vita operativa.
Spesso si pensa al galantuomo come personaggio elegante ed educato di cui si può facilmente approfittare! Non è così semplice e riduttivo.
Ricordate Signori politici di essere più galantuomini, ma “tutti” prendendo esempio tra voi da quelli che lo sono. Forse sono un romantico, forse un utopista, ma desidero dare un modesto anzi modestissimo esempio di sincerità.
Ancora una volta chiudo con “Spes ultima dea”.

Immagine dal sito www.nostralex.it

di Antonio Somasca