La Cina promette contromisure dopo che Trump ha firmato la legge pro-Hong Kong

La Cina promette contromisure dopo che Trump ha firmato la legge pro-Hong Kong

La Cina ha condannato giovedì gli Stati Uniti per aver firmato un disegno di legge a sostegno dei manifestanti democratici di Hong Kong e ha promesso di vendicarsi per gli “atti egemonici rigidi”.

Mercoledì scorso, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato la legge sui diritti umani e la democrazia di Hong Kong che impone al Dipartimento di Stato di valutare annualmente se il livello di autonomia di Hong Kong dalla Cina garantisce il suo speciale status commerciale e impone sanzioni contro i responsabili di aver commesso violazioni dei diritti contro i cittadini di Hong Kong, tra le altre direttive.

Il disegno di legge è stato presentato a seguito dello scoppio delle proteste di massa a favore della democrazia a giugno da parte di Hong Kong contro il governo cinese che è continuato nel loro sesto mese.

Giovedì la Cina ha criticato il disegno di legge come un tentativo degli Stati Uniti di interferire nei suoi affari interni, un argomento che ha ripetuto da quando è stata introdotta la legislatura e ha accusato gli Stati Uniti di falsare i fatti e sostenere “criminali violenti”.

Ufficiale USA CORRELATO : il Venezuela ha pagato miliardi di Cina, Cuba e Russia durante la crisi

“La natura eclatanti e malizioso delle sue intenzioni si rivela pienamente,” Ministero degli Affari Esteri della Cina ha detto in un comunicato . “Il suo obiettivo è quello di minare la stabilità e la prosperità di Hong Kong, sabotare la pratica di” un paese, due sistemi “e interrompere lo sforzo della nazione cinese di realizzare il grande rinnovamento”.

Hong Kong ha funzionato sotto il cosiddetto paese, modello a due sistemi da quando è stato restituito alla Cina dal dominio britannico nel 1997, che gli consente libertà che la terraferma non condivide.

La Cina ha affermato che il disegno di legge espone le intenzioni “maligne ed egemoniche” degli Stati Uniti, ma i suoi tentativi di interferire “falliranno”, promettendo di adottare contromisure se gli Stati Uniti non rettificheranno la situazione.

CORRELATI manifestanti iracheni bruciano il consolato iraniano; uno ucciso

“Gli Stati Uniti devono sopportare tutte le conseguenze”, ha detto.

Il ministero ha anche convocato l’ambasciatore americano in Cina, Terry Branstad, per emettere la sua “solenne protesta” e chiedere che il disegno di legge venga ritirato.

Anche l’ufficio affari di Hong Kong e Macao ha rilasciato una sua dichiarazione , accusando gli Stati Uniti di essere la più grande “mano nera” dietro le proteste.

Trump CORRELATO afferma che gli Stati Uniti designeranno i cartelli messicani come “terroristi”

“Questo disegno di legge, che è stato condannato da tutto il popolo cinese, compresi i connazionali di Hong Kong, è pieno di pregiudizi e arroganza”, afferma la nota. “Tratta Hong Kong con intimidazioni e minacce e offre palesemente protezione agli elementi anti-cinesi di Hong Kong con intenzioni insidiose.”

Il leader di protesta di spicco Joshua Wong ha definito il passaggio del disegno di legge un “risultato straordinario”.

“Il disegno di legge indica un cambiamento fondamentale nella politica cinese degli Stati Uniti e una nuova fase delle relazioni USA-HK”, ha detto via Twitter , aggiungendo che insieme ad altri manifestanti “continuerà i nostri sforzi in altri paesi per incoraggiare simili sforzi legislativi e meccanismo di sanzioni “.

Immagine dal sito www.repubblica.it

dal sito