Pmi, nuova burocrazia per 3,7 miliardi

Pmi, nuova burocrazia per 3,7 miliardi

Nel 2020 il peso economico della burocrazia è destinato ad aumentare. Tra gli adempimenti imposti dal nuovo “Codice della crisi e dell’insolvenza”, le nuove disposizioni sul contrasto all’omesso versamento delle ritenute Irpef dei dipendenti delle aziende che lavorano in subappalto e l’obbligo esteso a tutte le imprese di inviare telematicamente i corrispettivi, secondo l’Ufficio studi della CGIA le Pmi subiranno un aumento dei costi burocratici complessivi pari ad almeno 3,7 miliardi di euro. Vediamo gli effetti delle singole misure…

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTA LA NEWS

 

dal sito www.cgiamestre.com