Il bilancio delle vittime del nuovo coronavirus in Cina raggiunge le 2.715 autorità

Il bilancio delle vittime del nuovo coronavirus in Cina raggiunge le 2.715 autorità

La National Health Commission cinese ha dichiarato che il numero di casi confermati del nuovo coronavirus ha superato 78.000

Il bilancio delle vittime del nuovo coronavirus in Cina è salito a 2.715, e il numero di casi confermati ha superato 78.000, mentre oltre 29.700 persone hanno recuperato, ha riferito la Commissione nazionale cinese della sanità.

Martedì la commissione ha riferito di oltre 77.600 casi confermati, 2.663 morti e oltre 27.300 casi di recupero. Secondo gli ultimi aggiornamenti, il tasso di mortalità del nuovo coronavirus è pari al 3,47% invece del 3,42% riportato il giorno prima.

La maggior parte delle persone infette dal nuovo coronavirus sono segnalate dalla provincia di Hubei (oltre 65.100), dove il bilancio delle vittime ha superato i 2.600 e circa 20.900 sono state recuperate. Nella provincia meridionale del Guangdong sono stati confermati oltre 1.300 casi. Nella provincia di Henan e Zhejiang, sono stati confermati oltre 1.200 casi ciascuno.

A Pechino, sono stati confermati 400 casi del nuovo coronavirus, quattro persone sono morte e altre 235 sono guarite. Nella provincia di Heilongjiang, al confine con la Russia, sono stati confermati 480 casi, 12 persone sono morte e altre 245 sono guarite.

Secondo le autorità, oltre 79.100 persone in Cina rimangono sotto controllo medico dopo stretti contatti con le persone infette e oltre 2.400 persone rimangono in quarantena. Secondo i medici, oltre 8.700 persone infette dal nuovo coronavirus rimangono in gravi condizioni.

Le autorità cinesi hanno registrato un focolaio del nuovo coronavirus 2019-nCoV nella città di Wuhan. Casi di nuovo coronavirus sono stati confermati in altri 35 paesi e territori, compresa la Russia. L’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l’epidemia di coronavirus un’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale.

dal sito www.tass.com