Membro del CIO: le Olimpiadi di Tokyo colpite dall’epidemia o dalla cancellazione

Membro del CIO: le Olimpiadi di Tokyo colpite dall’epidemia o dalla cancellazione

Secondo i resoconti dei media stranieri, il 25 ora locale, in vista della diffusione della nuova epidemia di polmonite da corona, il membro del CIO Dick Pound ha affermato che se è troppo pericoloso ospitare le Olimpiadi di Tokyo in estate, gli organizzatori saranno È possibile annullarlo invece di posticiparlo o cambiare luogo.

Pound stima che il lasso di tempo per determinare il destino delle Olimpiadi di Tokyo sia di due o tre mesi, il che significa che le decisioni possono essere rinviate a fine maggio.

In precedenza, a causa dello scoppio della nuova polmonite corona, il mondo esterno si era domandato se le Olimpiadi di Tokyo, che si apriranno il 24 luglio, si sarebbero potute svolgere come da programma. Il 6 febbraio, il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato al Congresso che l’epidemia non influenzerà l’hosting delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi di Tokyo. Il Comitato Olimpico di Tokyo ha anche confermato che le Olimpiadi non saranno cancellate.

Tuttavia, a partire dalle 22:00 ora locale del 25, il numero totale di nuove infezioni confermate da coronavirus in Giappone è salito a 861 casi. Mentre l’epidemia continua ad espandersi, le cose possono cambiare.

Pound ha dichiarato in un’intervista all’Associated Press: “Durante quel periodo e in giro, la gente dovrà chiedere: ‘L’epidemia è sotto controllo sufficiente e siamo sicuri di andare a Tokyo?’

Ha detto che mentre il gioco si avvicina, molte cose devono essere preparate. Occorre aumentare la sicurezza, concentrandosi sul cibo, sul Villaggio Olimpico e sulla sicurezza dell’hotel. I media costruiranno lì i loro studi.

Ha anche affermato che se il Comitato Olimpico Internazionale decide che le Olimpiadi di Tokyo non possono essere organizzate come previsto, “è probabile che vengano annullate”.

dal sito www.chinanews.com